Risino di Shirataki con verdure

Consigli del passato: come si manteneva uno stile di vita sano nella Russia zarista

La salute non ha prezzo, lo capivano anche i nostri antenati. Non si può comprare la salute: è la mente che la dà, dicevano, e si avvicinavano a tutto con saggezza. Naturalmente, allora la medicina era significativamente diversa dalla medicina moderna ed era davvero pericoloso ammalarsi. Pertanto, è stata prestata particolare attenzione al rafforzamento del sistema immunitario. Attività fisica, una chiara routine quotidiana e moderazione nel cibo: questo era lo stile di vita dei contemporanei di Ivan il Terribile. Naturalmente, insieme alle pulizie e ad altri segni del tempo. Alcune regole del modo di vivere dei nostri antenati dovrebbero essere adottate anche da noi.

Consigli del passato: come si manteneva uno stile di vita sano nella Russia zarista

Foto: istockphoto.com

Una dieta ricca di vitamine e feste senza mangiare troppo

La dieta di un residente della Russia zarista, ad esempio, nel XVI secolo, dipendeva fortemente dal suo status sociale: boiardi e altri poteri che si mangiavano meglio dei loro sudditi. Tuttavia, carne, pollame e pesce di tanto in tanto apparivano sulle tavole dei contadini. Il cibo era a base di verdura, frutta, noci e cereali. Questi sono tutti cibi ricchi di fibre. Mangiavano ravanelli, rape, rafano, piselli, mele, ciliegie e altri frutti di bosco, oltre a molte erbe fresche. Hanno cucinato porridge d'orzo, tagliatelle di piselli, funghi fritti e cavolo fermentato. Le verdure sott'aceto erano sempre in serbo. Come è noto oggi, è una fonte di probiotici benefici per la microflora intestinale.

Consigli del passato: come si manteneva uno stile di vita sano nella Russia zarista

I funghi promuovono la salute e saturano i muscoli con proteine. L'importante è non sbagliare nella scelta

su come trovare un prodotto di qualità non solo in negozio, ma anche nella foresta.

Tutta la produzione è stata naturale, senza conservanti artificiali e coloranti. È stato possibile preservare la freschezza dei prodotti nelle celle frigorifere e nei ghiacciai. Raramente soffrivano di eccesso di cibo e di sovrappeso, la gente diceva: la moderazione è la madre della salute.

Diverse volte all'anno gli ortodossi continuavano a digiunare, quando i mangiatori di carne si concedevano carne solo in determinati giorni. Sebbene allevassero bestiame per questo, più spesso le carcasse di animali selvatici e uccelli che venivano cacciati nella foresta apparivano sul tavolo: lepre, jerboa, fagiano di monte, anatra. Il pesce - una fonte di acidi grassi Omega-3 e Omega-6 - potrebbe sempre essere mangiato. Nei fiumi catturavano carpe, orate, persici, storioni. Durante la stagione della deposizione delle uova, le aringhe potevano anche essere catturate in acque dolci.

Anche le prelibatezze tradizionali russe - frittelle e torte - erano sul menu, lo sappiamo dall'arciprete Silvestro di Domostroi. Mangiavano principalmente dolci sani e in piccole quantità: marshmallow di mele e frutti di bosco, miele, angurie e meloni, melassa naturale. Anche Shrovetide è stato celebrato in modo diverso rispetto al 21 ° secolo: sottobosco, noci, noccioli, torte, coni, miscela di cagliata, latte bollito, ricotta grassa secca sono stati serviti al tavolo.

Consigli del passato: come si manteneva uno stile di vita sano nella Russia zarista

Foto: istockphoto.com

Le bevande popolari erano gelatina, dolce e fresca, bevanda alla frutta, acqua di mirtilli rossi e pane kvas - una dispensa di vitamine dei gruppi A, B, C , E. E niente soda dolceki! Anche l'ubriachezza non era gradita: le donne non potevano bere affatto e gli uomini bevevano solo durante le feste (una festa in onore dei morti) e le feste in occasioni speciali. Fino al XV secolo le bevande inebrianti erano deboli: vino, idromele, birra. In seguito hanno imparato a produrre alcol puro.

Consigli del passato: come si manteneva uno stile di vita sano nella Russia zarista

Come non migliorare in un paese di cibo delizioso? Regole alimentari per le donne italiane

Riguarda moderazione, tradizioni culturali e una dieta mediterranea equilibrata.

Attività fisica e temperamento

Per molto tempo le persone hanno prestato grande attenzione all'igiene ... Lo stabilimento balneare doveva essere aperto ogni settimana.

Uno dei punti più importanti dell'assistenza sanitaria era l'indurimento. Di solito si lavavano con acqua fredda la mattina presto. Nuotavano non solo in un bagno caldo, ma anche in fiumi freddi e in inverno - nei buchi di ghiaccio. Sebbene lo facessero non solo per scopi ricreativi, a tale balneazione veniva attribuito anche un significato rituale. C'era anche l'usanza di lavarsi con la rugiada - il giorno dell'Agrafena Bathers, che cade il 6 luglio secondo il nuovo stile).

Consigli del passato: come si manteneva uno stile di vita sano nella Russia zarista

Foto: istockphoto. com

Ci siamo alzati e siamo andati a letto presto in Russia. La serata è stata dedicata al riposo, alla preghiera, alla cena. E si dedicavano anche all'artigianato: intrecciati, intrecciati su un fuso, fatti piatti. Tuttavia, lo stile di vita sedentario dei nostri antenati non lo era assolutamente. Si occupavano del bestiame, lavoravano molto in casa e nei campi, spesso a scapito della salute. Ma le precauzioni erano ancora seguite. In estate il lavoro veniva interrotto a mezzogiorno. I proprietari ragionevoli sapevano quanto fossero pericolosi il caldo e il colpo di sole. Nelle giornate calde, il corpo non era sovraccarico di cibo pesante, bevevano molta acqua.

Avevano anche un riposo attivo. Lo scrittore e storico russo N.M. Karamzin ha scritto: Giochi e divertimenti popolari, fino ad ora divisi nelle terre slave: lotta, lotta a pugni, corsa per correre, sono rimasti anche un monumento dei loro antichi divertimenti, rappresentandoci l'immagine della guerra e del potere.

Consigli del passato: come si manteneva uno stile di vita sano nella Russia zarista

In che modo la crescita mattutina influisce sul nostro corpo? Opinione degli scienziati

Imparare ad ascoltare l'orologio interno per essere più produttivi.

Protezione dell'immunità dai decotti di erbe naturali

La salute è stata rafforzata non solo temperando, ma anche con diversi infusi di erbe. Le malattie venivano trattate con metodi popolari. Solo le persone ricche potevano permettersi guaritori stranieri, sebbene non avessero affatto medicine moderne nelle loro bottiglie, ma spesso le stesse erbe. La maggior parte di loro può essere trovata facilmente in farmacia oggi. I decotti erano fatti sulla base di ortica, assenzio, piantaggine, linfa di betulla. Oggi è noto che i terpenoidi nell'assenzio sono eccellenti nel combattere i virus e che i camazuleni accelerano il processo di rigenerazione dei tessuti. Gli infusi di ortica stimolano il sistema immunitario e hanno proprietà emostatiche grazie alla vitamina K. Tuttavia, tali rimedi hanno controindicazioni. Ad esempio, sensibilità a vari allergeni.

Consigli del passato: come si manteneva uno stile di vita sano nella Russia zarista

Foto: istockphoto.com

Latte e bevande a base di miele sono stati usati per promuovere la salute e curare il raffreddore. usava la valeriana medicinale e il cuore di motherwort. Per i crampi - melissa, per l'infiammazione dello stomaco - origano, per il mal di testa - cenere di montagna e altre erbe. C'erano una varietà di ricette per tosse, ulcere, debolezza fisica e disturbi cardiaci nel senso letterale della parola. note sulle proprietà benefiche delle acque minerali. Erano chiamate acqua potabile o acida.

Consigli del passato: come si manteneva uno stile di vita sano nella Russia zarista

12 cattive abitudini, a causa delle quali stiamo male

Qual è il problema con la gomma?

Importante: non auto-medicare. Prima di usare la medicina tradizionale, consultare uno specialista o consultare un medico.

Kefir d'acqua: come preparare la bevanda della salute

Messaggio precedente Altri cinque minuti: perché non puoi posticipare la sveglia?
Post successivo Gli scienziati hanno scoperto che l'attività fisica può migliorare la genetica