“Storie\

Alexandra Soldatova: per me lo sport viene prima di tutto

Già il 28 dicembre si svolgerà la prima dello spettacolo dei campioni olimpici sul palco del VTB Ice Palace Per lo sport! Città del futuro ". Nonostante le date di Capodanno, il regista dello spettacolo Anton Nikolaev ha deciso di non utilizzare il tema natalizio banale nella sceneggiatura. Al centro della produzione c'è la storia della giovane ginnasta e robot Tespian. È con loro che il pubblico dovrà superare tutti i test che si svilupperanno sullo sfondo di splendide decorazioni futuristiche in 3D.

In preparazione, siamo riusciti a incontrare e parlare con uno dei partecipanti allo spettacolo, una ginnasta, leader della nazionale russa, due volte campionessa campionessa mondiale e due volte europea nella classifica a squadre Alexandra Soldatova . Durante l'intervista, Sasha ha parlato della sua carriera sportiva, ha condiviso i suoi piani per il futuro e ha dato alcuni consigli su come raggiungere gli obiettivi nel prossimo anno.

Alexandra Soldatova: per me lo sport viene prima di tutto

Foto: Dmitry Golubovich, Championship

L'inizio del percorso sportivo

- Sasha, dimmi, hai scelto tu stesso la ginnastica o la ginnastica ha scelto te?
- Certo, è stata una scelta inconscia, direi che la scelta della ginnastica per me è generalmente un puro caso. Quando vivevamo ancora a Ufa, mio ​​fratello era impegnato nella ginnastica artistica. Allora non sapevamo nemmeno di uno sport come la ginnastica ritmica. E solo più tardi, quando ci siamo trasferiti a Pushkino, mia madre ha deciso di iscrivere suo fratello nella sezione, ma le è stato detto: "Abbiamo solo ragazze". Non era perplessa e mi ha tradito ( sorride ).

- Quanti anni avevi allora?
- Avevo sette.

- Hai sette anni quando devi venire a fare ginnastica?
- A quel tempo era normale. Ora mi verrebbe detto che sette anni sono troppo tardi. Perché molti bambini studiano sia dall'età di quattro anni che dall'età di cinque anni.

- All'inizio avevi delle ambizioni? Volevi andare alle Olimpiadi?
- All'inizio no, mi sono semplicemente innamorato di questo sport e mi sono allenato per me stesso. Non pensavo assolutamente a niente per il futuro, perché allora ancora non sapevo assolutamente niente: né le Olimpiadi, né i campionati del mondo. Ho appena fatto quello che mi piace.

Prendendo ispirazione da un esempio

- Ci sono state gare nella tua vita che hanno cambiato qualcosa in questo senso?
- Un qualche tipo di concorrenza è improbabile. Tutto è avvenuto abbastanza gradualmente. Il mio atteggiamento è cambiato quando sono arrivato al campo di addestramento. Lì ho visto il livello delle ragazze e ho pensato: "Wow". Questo è stato un punto di svolta per me.

- Ci sono ginnaste che ti piacciono?
- In un certo senso sono guidata da Alina Kabaev, mi piace molto il suo costante ottimismo. Sono d'accordo che lo sport è il 50% di allenamento e il 50% di psicologia in più, quindi cerco anche di essere di buon umore in modo che non succeda in giro.

- Hai mai vinto grazie al tuo morale?
- Quindi non ti viene in mente niente, ma sicuramente c'era la concorrenzaAnia, quando mi sentivo molto male fisicamente e ho vinto proprio sul piano morale e volontario. Questo accade anche nello sport ( sorrisi ).

Alexandra Soldatova: per me lo sport viene prima di tutto

Foto: Dmitry Golubovich, Championship

Modalità grande sport

- Quante volte alla settimana ti alleni?
- Sei giorni alla settimana, ogni giorno mi alleno in media 7 -8 in punto. Come sai, ho abbastanza attività fisica in palestra, quindi non c'è ancora tempo per altri hobby sportivi.

- Monitora la tua alimentazione?
- Correttamente è molto importante per un atleta mangiare. Ho provato tutto su me stesso: lo è, e non lo è, e c'è quello, il quinto, il decimo. Ci sono stati molti esperimenti di ogni tipo, alla fine tutto si è rivelato abbastanza semplice. Ora penso che sia meglio mangiare spesso, ma poco, soprattutto qualcosa di proteico, cioè forse tutte le mie preferenze speciali ( sorrisi ).

- Hai dovuto perdere peso per la competizione?
- Non dovevi perdere peso in modo eccessivo, perché in linea di principio è meglio non portarti in tale stato - è molto pericoloso per il corpo.

- Monitorate il vostro regime alimentare e quanto è importante bere molta acqua durante il giorno?
- Può essere vero che è necessario consumare più liquidi possibile, ma ad essere onesto, non riesco a tenerne traccia tutto il tempo. Quindi sì, probabilmente è utile, ma non l'ho ancora provato ( sorride ).

Su entrambi i lati dello schermo. Riguardo ai piani per il futuro

- Segui qualche competizione?
- Ho molti amici di sport diversi e lo seguirò sicuramente quando la trasmissione sarà ... Ne trovo alcuni specificamente su Internet, perché non tutte le competizioni possono essere guardate in TV. Cerco sempre di supportare i nostri atleti, anche a distanza.

- Cos'è più importante per te adesso?
- Al momento, lo sport è il primo posto per me in tutti i miei progetti di futuro. La cosa principale è mostrare il massimo, tutto ciò di cui sono capace.

Alexandra Soldatova: per me lo sport viene prima di tutto

Foto: Dmitry Golubovich, Championship

5 regole di Sasha Soldatova: ama, ricorda, sorridi

Ognuno di noi ha le nostre regole, le nostre linee guida che ci aiutano a non smarrirci ea non deviare dal nostro obiettivo. L'elenco dei risultati della ginnasta di 19 anni Alexandra Soldatova include i podi conquistati delle competizioni più prestigiose, il campionato di Russia, del mondo e dell'Europa. Insieme ai nostri colleghi di Oh my look! abbiamo chiesto a Sasha qualche altra domanda e abbiamo stilato un elenco di regole che possono essere adottate da ogni ragazza che ha un sogno, un obiettivo e un'attività preferita. Si è rivelato molto motivante!

● Quando diventa difficile, ricorda perché stai facendo tutto questo, quanto è già passato. TQuando sarà più facile per te capire se sei pronto a rinunciare a tutto questo, a sacrificare i tuoi sforzi.

● Ama quello che fai, qualunque cosa sia.

● Ama te stesso. È davvero molto difficile, ma è molto importante: amare te stesso come sei.

● Migliora sempre. Non solo nello sport, nello studio o nella tua attività preferita, ma in tutto.

● Sii sempre di buon umore. Qualunque cosa accada sotto la doccia, non mostrarla mai. La vita non è sempre facile.

Grazie per il tuo aiuto nell'organizzazione e nello styling delle riprese, servizio di noleggio abiti Oh My Look! e G.Bar.

Fermo - Dagli Urali in vacanza i campioni di ginnastica artistica

Messaggio precedente Movimento verso l'alto: i 3 secondi che hanno scosso il mondo
Post successivo Domanda del giorno: il balletto è per tutti o no?