Alla Shishkina: la fortuna è solo un'illusione

- Alla, dimmi, cosa significa per te la parola sport?

- Per me lo sport è una specie di religione, se così posso dire. E per molte persone che sono in qualche modo legate a lui. Inoltre, non prendo nemmeno i professionisti come esempio, lo sport è una religione per tutte le persone che controllano la propria salute e conducono uno stile di vita attivo. È impossibile fare sport e non notare come gradualmente diventa la tua vita, passo dopo passo.

Alla Shishkina: la fortuna è solo un'illusione

Foto: Anton Ermakov, Championship

- Hai un motto o una frase preferita che rifletta il tuo atteggiamento nei confronti della vita?

- La fortuna è solo illusione. A prima vista, apparentemente di successo, c'è molto lavoro e duro lavoro. Nessuno sa quanto impegno ci sia effettivamente dietro alcuni dei tuoi risultati: la prima linea del piedistallo o una svolta nella scienza, nell'arte e persino nella normale vita quotidiana.

- Perché il nuoto sincronizzato?

- Ho scelto ed è sorprendente che un bambino di 7 anni abbia scelto. Mi è piaciuto molto, ho visto la competizione in TV e ho deciso che ballare nell'acqua è mio.

- Da allora non hai mai cambiato idea?

- Ci sono stati dei momenti difficili, tutti li hanno nella vita. Ma in modo tale che se ne andasse e non tornasse ... no, questo sicuramente non è accaduto.

Alla Shishkina: la fortuna è solo un'illusione

Foto: Anton Ermakov, Championship

- Come ti alleni abitualmente?

- Una sessione di allenamento dura solitamente circa 10 ore se parliamo della nazionale. Di solito sono 2 ore a terra e 8 ore in acqua. È molto difficile fisicamente. Diversi sport sono essenzialmente raccolti in uno: nuoto, acrobazie e salti e tutto ciò che è possibile. Se parliamo di bassa stagione, di solito durante una pausa tra le competizioni non vado in acque grandi per un mese - una piscina, un fiume, il mare - quindi inizio a nuotare un po '.

- Non nuoti neanche tu in vacanza? b>

- Fondamentalmente vado a rinfrescarmi. In genere vado al mare, perché mi piace quando fa caldo. Mi piace molto trascorrere le mie vacanze attivamente: fare una passeggiata da qualche parte, per vedere qualcosa di interessante. Il mare è sempre piacevole e utile per il recupero del corpo, tale è il resto dell'anima e del corpo, senza grandi conquiste in acqua (ride).

- Quanto dura la bassa stagione e quando inizia la stagione?

—Dipende tutto da quando è finita l'ultima competizione: ad esempio, la Coppa del Mondo di solito finisce ad agosto. Durante questo periodo abbiamo circa un paio di mesi di riposo, poi da ottobre ricomincia la fase attiva dell'allenamento. Per prima cosa, passano in una tale modalità di recupero, poi di tanto in tanto aumentiamo tutto e aumentiamo il ritmo.

- Qual è la cosa più difficile nel lavorare in acqua?

- Tutto ... In linea di principio, lavorare in acqua non è facile. È così difficile che ogni gesto della mano a volte è difficile. E, naturalmente, se parliamo di nuoto sincronizzato, significa trattenere il respiro, perché la maggior parte delle prestazioni e del trenEffettuiamo l'allenamento sott'acqua. Se trattieni il respiro per molto tempo, ogni movimento in acqua diventa sempre più difficile da eseguire.

- Come sviluppare un autorespiratore come nei nuotatori sincronizzati?

- Non lo so, onestamente, nuotiamo solo molto sott'acqua, sviluppando così i nostri polmoni. Dato che quasi tutti nella squadra nazionale si sono allenati sin dalla prima infanzia, hanno trascorso molto tempo in piscina, il volume dei polmoni si è formato abbastanza grande.

- Cosa include l'allenamento a terra?

- Questo è sia allenamento fisico generale che stretching. Naturalmente, facciamo anche i nostri esercizi speciali: verticale sulla testa, spaccate e così via. Proviamo il nostro programma con la musica, mostriamo i movimenti delle gambe con le nostre mani.

- Come fanno i nuotatori sincronizzati a sentire la musica sott'acqua?

- Ci sono altoparlanti sott'acqua e la musica si sente ancora meglio di te (sorride). In effetti, le situazioni sono ovviamente diverse. Semmai, siamo sempre pronti a continuare a mostrare la composizione su un account condizionale. Se accade che la musica venga interrotta, uno della squadra inizia a contare ad alta voce e tutti gli altri continuano a eseguire gli elementi in un determinato ritmo. Tutta la nostra musica è progettata per otto, sei, tre. E di solito concordiamo in anticipo chi, in caso di forza maggiore, inizierà a contare ad alta voce.

- A che età deve essere mandato un bambino al nuoto sincronizzato?

- I arrivò al nuoto sincronizzato all'età di sette anni, e quindi fu considerato assolutamente normale. Ora, ovviamente, è già molto tardi. Le ragazze, e già i ragazzi, vengono inviati alla sezione dai 4-5 anni. Inoltre, il nuoto per neonati è ora molto comune. Quindi con un forte desiderio dei genitori, il bambino può solo nascere, subito in acqua e quindi non uscirne.

- Cosa ti aiuta a non girare sulla strada per la meta? Cosa motiva?

- Gli atleti di solito vanno a qualche tipo di premio durante la loro carriera. Con questo è semplice qui: capisci chiaramente la struttura e ti rendi conto per quale fase ti aspetta un nuovo livello. Ho sempre avuto un obiettivo nella mia vita. La nostra intera squadra di nuoto sincronizzato è stata al primo posto per molti anni - questo è diventato per me la motivazione principale e il più grande supporto.

Alla Shishkina: la fortuna è solo un'illusione

Alla Shishkina

Foto: Anton Ermakov, Championship

- Quali competizioni sono diventate significative per te?

- Il primissimo mondiale a Roma, perché per me è stata una delle partenze più importanti e decisive. Dopotutto, se sei arrivato a un evento così importante, sei arrivato dalla nazionale e sei stato in grado di contribuire a portare una medaglia al tesoro del paese, allora inizi già a guadagnare la fiducia di esserti davvero consolidato nella rosa. E, naturalmente, le Olimpiadi di Rio e Londra. Era il mio ultimo sogno.

- Quanto è difficile per te lavorare in una squadra?

- Sono un giocatore di squadra. Per me è facile in squadra, forse questo è dovuto al fatto che mi alleno in squadra fin dall'infanzia. È nel nuoto sincronizzato che mi piace moltoVoglio dire che abbiamo una continuità di generazioni molto sviluppata. I più giovani ascoltano sempre gli anziani e i più grandi sono sempre pronti ad aiutare con consigli pratici o qualcos'altro. Il rispetto è la chiave per lavorare in una grande squadra.

- Ci sono sport che ti piacciono oltre al nuoto sincronizzato?

- Quest'anno ho provato lo snowboard. Sono un po 'un codardo in termini di sport estremi, perché, ovviamente, ho paura di cadere, di ferirmi accidentalmente o, peggio, di rompere qualcosa - non posso farlo. Pertanto, mi sono alzato sul tabellone con molta attenzione. Ma in generale sono aperto a tutto ciò che è nuovo!

Alla Shishkina: la fortuna è solo un'illusione

Alla Shishkina

Foto: Anton Ermakov, Championship

- Che consiglio puoi dare a una persona che non ha il coraggio di iniziare a fare sport / correre la mattina / andare in palestra?

- Devi superare la tua pigrizia. So da me stesso che questa è la cosa più difficile, soprattutto se non l'hai mai fatto e tutti i tuoi pensieri aleggiano da qualche parte tra le nuvole. Il primo passo è sempre la decisione più difficile e più importante. Per fare qualcosa e ottenere qualcosa in questo, devi capire perché e perché lo stai facendo. Lo sport non è solo questo.

Trucco: Elena Lobanova.

Vorremmo esprimere la nostra gratitudine per il tuo aiuto nella conduzione e organizzazione dello shooting Welness club Nebo .

Messaggio precedente Nella giusta angolazione. Tutorial fotografici per la fotografia estrema
Post successivo Non tutti possono salire su una moto senza freni.