Maria Teresa Giusti - L’Armir - L’Italia in guerra in Russia e nei Balcani

Alpi vs Sochi: dove i russi andranno a sciare in inverno

Oggigiorno, la ricreazione attiva sta guadagnando popolarità. Ma non molto tempo fa, la parola riposo significava non fare nulla. E sono andati nelle stazioni sciistiche esclusivamente per il bene di belle fotografie. Quando è cambiato tutto? Da quando sport e montagna sono legati alla ricreazione?

Alpi vs Sochi: dove i russi andranno a sciare in inverno

Foto: Club Med Press

Per tutta la prima metà del XX secolo, le montagne rimasero un luogo estremo e un'escursione al ghiacciaio non fu diversa dall'immergersi nella foce di un vulcano. Ma i tempi sono cambiati. Le persone trascorrono il loro tempo libero in allenamenti e gare, e vanno in vacanza in montagna almeno tanto spesso quanto al mare.

Alla vigilia dell'inizio della stagione sciistica 2018/19, la società francese Club Med ha condotto uno studio sul russo mercato dello sci. È stata condotta un'indagine a cui hanno preso parte più di mille persone, ognuna delle quali ha risposto sul tema del proprio rapporto con lo sci, ha parlato dei criteri di scelta delle destinazioni e delle località, nonché delle impressioni positive e negative ricevute in vacanza in montagna. La presentazione dei risultati è avvenuta durante una colazione al World Class Armory .

La società francese Club Med è uno dei più grandi giocatori nel mercato turistico globale. Oltre alle destinazioni balneari, l'azienda sviluppa il turismo sciistico. Club Med attualmente conta 23 stazioni sciistiche, 15 delle quali si trovano nelle Alpi.

Come mostrano i dati raccolti, nel nostro Paese continua la crescita non solo quantitativa, ma anche qualitativa del segmento sciistico. Come parte della tendenza generale verso uno stile di vita sano, lo sci sta diventando un'opzione preferita per il tempo libero invernale e le stazioni sciistiche stanno diventando una destinazione imperdibile.

* Il 52% degli intervistati ha ammesso di non poter vivere senza sport.
* 92% hanno notato che preferiscono i viaggi invernali in montagna per riposare nei paesi caldi.
* Il 30% cerca di andare nelle stazioni sciistiche 2-3 volte a stagione.

Chi va in montagna in inverno?

Le montagne si sono trasformate da un terrificante spettacolo rischioso in un territorio di comfort. I paesaggi invernali consentono a tutti di sentirsi tutt'uno con la natura.

Alpi vs Sochi: dove i russi andranno a sciare in inverno

Foto: Club Med Press

Anche il ritratto dello sciatore è cambiato. Se prima erano uomini severi con barbe gelide, ora può anche essere un bambino. Secondo lo studio, il 69,9% dei partecipanti va in montagna con tutta la famiglia.

I cambiamenti più eclatanti nel ritratto di uno sciatore sono avvenuti nel nostro Paese. Per la maggior parte del XX secolo, le montagne dell'URSS sono rimaste un club chiuso per l'élite. Lo sci alpino poteva essere praticato sia da atleti che si dedicavano alle discipline sciistiche, sia dall'élite - scienziati, professori, attori che avevano accesso a stazioni sciistiche rare (se è così che si chiamano campeggi e rifugi di quegli anni), nonché l'opportunità di procurarsi l'attrezzatura , che i comuni cittadini sovietici non avevano dove comprare.

Il mondo dello sci nazionale è capovolto negli anni '90. Nuovi russi iniziarono a viaggiare sulle Alpi per una bella vita, caviale nero e un bicchiere di Cristal. Erano meno interessati allo sci che alle feste in tali località. Ma oggi il nostro rapporto con lo sci ha raggiunto un nuovo livello.

* L'85% degli intervistati va in montagna per andare in bicicletta e solo l'1,9% sceglie questa direzione alla ricerca della moda.
* 48, Il 5% degli intervistati che non ha trascorso le vacanze nei resort Club Med preferisce le Alpi austriache.
* L'89,4% dei partecipanti al sondaggio che ha trascorso le vacanze al Club Med sceglie le Alpi francesi.
* Il 79% di coloro che hanno già riposato a Sochi ha risposto che era in vacanza nelle località sciistiche della Russia.
* Il 47% è pronto a pagare di più per il servizio europeo nelle Alpi.
* il 45,9% inizia a pianificare una vacanza in montagna sei mesi prima del viaggio.

E questo non conclusioni finali. Mentre il turismo sciistico è in via di sviluppo, il numero di vacanzieri in montagna continuerà a crescere.

Perché le Alpi sono in testa?

Un quinto del territorio è coperto di montagne, quindi la scelta per lo sci è piuttosto ampia. Ma in Russia, nella maggior parte dei casi è possibile scegliere tra le Alpi e Sochi.

La popolarità di queste località può essere spiegato dal fatto che il punto di partenza della loro evoluzione sono state le Olimpiadi. 12 delle 24 Olimpiadi invernali si sono svolte nelle Alpi. Ogni gioco era una pubblicità mondiale per il resort. Il 63% dei partecipanti al sondaggio trascorre l'inverno nelle Alpi francesi, la seconda destinazione più gettonata è l'Italia e l'Austria è al terzo posto. E le vacanze in Russia sono preferite dal 48% degli intervistati. Di questi, il 79% riposava a Sochi. La popolarità di Krasnaya Polyana è spiegata dalla mancanza di un visto e di un volo ravvicinato.

Che ruolo gioca nella scelta di una località?

∗ 65% di comprensorio sciistico (numero e qualità delle piste)
∗ 40% di accessibilità ai trasporti (visto, volo)
∗ 34% di convenienza per famiglie con bambini (club per bambini)
∗ 16,5% di istruttori che parlano russo
∗ 16,5% di infrastrutture (dove andare / fare la spesa)
* 14% di novità dell'hotel / destinazione
* 9% di rating TripAdvisor
* 7% di prestigio della regione

Problemi dei turisti in vacanza in montagna

Oltre a splendidi paesaggi, cucina Michelin e esperienza di sci indimenticabile ci sono alcuni problemi che preoccupano ogni turista. Il sondaggio ha rivelato gli svantaggi più frequenti delle stazioni sciistiche.

Il costo elevato è in primo luogo. Ma c'erano anche turisti di questo tipo disposti a pagare più del dovuto per un buon servizio. Problemi non meno frequenti sono la barriera linguistica e la coda per gli impianti di risalita. Anche se quasi la metà degli intervistati preferisce una vacanza in Russia. Il problema più raro, ma non per questo meno preoccupante, era la scarsa logistica del resort.

Tutti gli svantaggi annullano le emozioni dello sci e dello snowboard. Non per niente il turismo sciistico è diventato così popolare così rapidamente. E ho preso una scarica di adrenalina e mi sono messo in formamangiò. Ebbene, per non pensare a lungo dove trascorrere le vacanze, proponiamo diverse attività per la stagione sciistica in corso:

  • 7-14 febbraio. Festival internazionale dei fuochi d'artificio a Courchevel. Ogni giovedì in questo periodo si svolgerà uno spettacolo pirotecnico che trasformerà il cielo delle Tre Valli in un favoloso mare di fuoco e luce.
  • 7 aprile. Gara amatoriale 3 Vallees Enduro. Da più di 15 anni le Tre Valli a fine stagione organizzano gare interessanti e divertenti per tutti. Se il tuo livello di sci è notevolmente migliorato nel corso della stagione, è ora di mettere alla prova la tua forza!
Alpi vs Sochi: dove i russi andranno a sciare in inverno

Foto: Club Med Press

Oppure puoi andare in località nazionali, impara a sciare e fare snowboard o migliora le tue abilità, oppure puoi semplicemente goderti il ​​paesaggio montano! Lo scialpinismo accoglierà tutti: dai giovani agli anziani!

Sandro Fioravanti - Rai rete paralimpica

Messaggio precedente Vittoria a Berlino: Eliud Kipchoge stabilisce un nuovo record di maratona
Post successivo Vuoi andarci: un hotel dove puoi dondolare su un'altalena su un precipizio