Un altro "pancake" per la notte? Intervista ad Anastasia Vladimirova

E se l'allenamento crossfit non fosse più tre ore a settimana, ma uno stile di vita? Certo, per svilupparsi in questa direzione e raggiungere nuove vette, dal momento che ci sono molte competizioni in cui gli atleti possono mettersi alla prova.

Master of Sports in Swimming, finalista della Big Summer Cup - 2016, 3 ° posto in Russia tra donne a Torino l'Open, vincitrice del torneo Christmas Throwdown, medaglia Idol throwdown, partecipante a The Regionals 2017 - Anastasia Vladimirova è riuscita a ottenere tutti questi titoli a 22 anni, il che significa di più. Con grande piacere continueremo a seguire nuove svolte nella carriera, la prossima competizione a cui prenderà parte Nastya, la “Big Cup” - un torneo i cui partecipanti si sfideranno per il titolo di atleta più preparato fisicamente. È stato su questo argomento che siamo riusciti a parlare con l'atleta e a scoprire come sta andando il suo allenamento.

- Come è nata la tua passione per gli sport professionistici?
- È successo che io la vita è andata allo sport, è consuetudine nella nostra famiglia. Mamma, papà e zio sono maestri di sport nel judo. Il fratello minore è un maestro di nuoto. Ma il motore principale dell'attività era mio nonno: fin da piccolo mi ha insegnato a fare lunghi giri in bicicletta, nuotare nel fiume, trazioni e flessioni. Tutto questo è stato accompagnato da escursioni per funghi e bacche, da quando ho trascorso tutte le vacanze nel villaggio, fino a quando sono entrato nella squadra nazionale.

- A che punto hai iniziato a dedicarti non solo al nuoto, ma anche ad altre discipline, come il CrossFit?
- Quando ho conosciuto CrossFit avevo finito la mia carriera professionale come nuotatore, quindi mentre entrava nell'istituto medico. In quel momento mi stavo allenando in palestra, uscivo in acqua non più di 2-3 volte a settimana (durante il periodo di gara c'erano due allenamenti in acqua sei giorni a settimana e anche a terra). E un giorno il mio amico Dmitry Belyakov ha appena suggerito di provare a fare un paio di WOD. Pensava che fossi bravo in questo, aveva ragione.

- Come ci si sente ad essere una delle 60 ragazze più in forma al mondo a 22 anni?
- È molto motivante! Capisci quanto lavoro c'è ancora da fare, perché non sono ancora il primo (sorride).

- Come hai saputo della Grand Cup? Cosa significa per te questa competizione?
- Ho saputo che la Big Cup si terrà ad agosto a gennaio, e poi ho programmato di partecipare. Per me questo è una specie di esame, quanto sono progredito dall'ultima competizione.

Un altro

CrossFit: alla ricerca del campionato

Mosca ospiterà un campionato per il titolo delle persone più preparate fisicamente: Big Culato.

- Quanto dura la tua preparazione per il torneo quest'anno?
- Non ci sono stagioni nel CrossFit, quindi la nostra preparazione è tutto l'anno. Ma il sistema è cambiato drasticamente dopo l'inizio delle competizioni regionali. C'è stata l'occasione per farmi ispirare da atleti stranieri e capire che sono persone come noi. E l'unica cosa da fare è arare. È così che è iniziato il lavoro con Alexey Nemtsov, che è il mio attuale allenatore.

- Quali sono le tue aspettative dalla partecipazione a questi concorsi?
- Cerco di non aspettare nulla, e ancor di più di non indovinare. A questo proposito, sono superstizioso (sorride) . Spero di ottenere molte emozioni positive, avere un buon "hack" e, come si suol dire, senza infortuni, questa è generalmente la cosa più importante!

- Hai obiettivi sportivi globali per il futuro?
- Prima di tutto, realizza te stesso come atleta, raggiungendo il livello mondiale. Vai a Crossfit Games.

Sondaggio Blitz per Nastya Vladimirova :

La prima cosa che un atleta dovrebbe sapere quando si prepara per una competizione è che il tuo allenamento non funzionerà se non presti attenzione al tuo recupero (sonno, alimentazione, stretching, massaggio). E non avrai bisogno di motivazione se mantieni la disciplina.

Le emozioni sono il mio più grande nemico sulla strada per una grande forma fisica. A volte, quando qualcosa non funziona, devi solo asciugare le lacrime e riprovare ancora e ancora. Sopportare e basta!

La mia motivazione per iniziare a fare sport è l'opportunità di migliorare ogni giorno, imparare cose nuove ed essere sempre in forma.

La vendita dei biglietti è già aperta sul sito: www.bolshoykubok.rf.

Messaggio precedente Conscious extreme: 10 pensieri del basejumper Valery Rozov
Post successivo Live Stream Red Bull lancia i dadi