Aram Davtyan: Mohammed Ali ha fatto della boxe un business, il nostro lavoro è continuare

Nel mondo dello sport amatoriale e professionale, Aram Davtyan è conosciuto da diverse parti. Qualcuno parla di lui come l'organizzatore di incontri di boxe da Punch Boxing Promotions. Altri seguono il suo A3 Retail Group e lo sviluppo del flagship store di Nike a Kuznetsky, lo Stride Running Store, lo skate store Vans e molti altri. C'è anche chi lo conosce attraverso la corsa, il ciclismo e la trasformazione personale di Aram attraverso gli sport amatoriali.

Resta da aggiungere che è un innovatore, un uomo d'affari che non ha paura di fissare standard e obiettivi più elevati, mentre rimanere fedele a te stesso e ai tuoi ideali. Quest'anno, un altro progetto di Aram Davtyan è apparso a Mosca: lo studio di boxe “The Corner” , che si trova non lontano dal progetto gastronomico Depo Moscow. In occasione dell'apertura del club, abbiamo incontrato Aram per parlare con lui di business nella nicchia sportiva, ambizioni e portare sul mercato un progetto potenzialmente nuovo. Leggi questo e molto altro ancora.

Aram Davtyan: Mohammed Ali ha fatto della boxe un business, il nostro lavoro è continuare

Foto: Valeria Barinova, Championship

- Come è apparso lo sport nella tua vita?

- È sempre stato nella mia vita. Fin dall'infanzia mi piace correre. Sai, anche al liceo, quando era difficile per tutti svegliarsi davanti alla scuola, mi alzavo e andavo a correre. Forse parte di questo era dovuto al mio vicino. Era molto atletico e mi ha motivato tutto il tempo.

- Quanto è stato difficile trascinare l'amore per lo sport nell'età adulta? Dopotutto, ci vuole molto tempo per esercitarsi regolarmente.

- Probabilmente era un po 'più facile fino al crollo dell'URSS. Poi, negli anni '90, le persone erano impegnate a fare soldi per il pane, non c'era tempo per quello. Non ho fatto eccezione. E a un certo punto ho scoperto che il mio peso aveva già superato i 100 chilogrammi e ho iniziato a indossare abiti della taglia 58. Ovviamente iniziarono a sorgere problemi di salute.

- Come è iniziata la tua trasformazione?

- Ho quindi deciso da solo che era arrivato il momento in cui mi avrebbe salvato solo sport, sono andato a correre e ho capito che correre 500 metri con il mio peso diventava un problema. Tutto quello che è successo dopo è diventato una vera sfida. Ho deciso di correre per il parco ogni mattina, partendo da 100 metri. E ogni giorno, aggiungi lentamente la distanza.

Poi, secondo una pubblicità sul giornale, ho trovato il fitness club più vicino e sono andato lì. Lì ho incontrato il mio allenatore Evgeny Bogdanov. È una persona molto disciplinata e gli ho chiesto di aiutarmi. È appena venuto e ha detto: Mi vedi? Non voglio sembrare così e sono pronto a fare quello che dici. Mi ha prescritto sport regolari e pasti programmati. Ho vissuto così per un paio d'anni, e da 106 ho perso peso a 74 kg. Il ciclismo è sempre stato un vantaggio per tutti i carichi.

Aram Davtyan: Mohammed Ali ha fatto della boxe un business, il nostro lavoro è continuare

Foto: Valeria Barinova, Championship

- E la boxe?

- La boxe è sempre esistita da qualche parte in parallelo. Non li ho mai interessatiMa sai, c'è uno sport che è stato nella mia vita, e ce n'è uno che è sempre stato nel mio cuore. Quindi la boxe è stata nel mio cuore fin dall'infanzia. Tornando a lui da adulto, ho deciso di iniziare a promuovere la boxe professionistica. Il mio obiettivo globale era cambiare l'atteggiamento nei confronti dello sport professionistico nel nostro paese. Poi ho pensato perché non aprire un club di boxe in cui far crescere dei veri campioni.

- Qual è stato l'impulso per la realizzazione dell'idea?

- С Ho convissuto con questo pensiero per molto tempo, fino a quando ho incontrato persone che, con il loro carisma ed energia, hanno portato grandi cambiamenti nella mia vita. Ho capito il concetto di club di boxe. I miei partner inglesi e il mio amico Stas Pisigin mi hanno supportato e abbiamo deciso di darci il compito di creare una rete. Cioè, "The Corner" . Questo è un club, ma spero davvero che non sia una storia locale. Il club in cui ci troviamo è esemplare, abbiamo investito molti soldi e sforzi nella speranza che diventerà un fiore all'occhiello e un pioniere nella promozione del marchio in tutto il mondo.

Aram Davtyan: Mohammed Ali ha fatto della boxe un business, il nostro lavoro è continuare

Foto: Valeria Barinova, Championship

- Quale esperienza di paese hai preso come campione?

- È difficile da dire, abbiamo il nostro stile e non c'era alcuno scopo per imitare qualcuno. In preparazione all'apertura di "The Corner" abbiamo discusso e studiato molti club di boxe del pianeta e la loro esperienza. I club americani sono spesso una storia esemplare, ma qui siamo pochi passi avanti. E questo non perché siamo così cool, ma perché hanno un concetto completamente diverso. Lì i club di boxe sono semplici e non pretenziosi. Le sale stesse sono molto anguste e possono essere situate ai piani interrati. Immagina, in un club di boxe potrebbe non esserci uno spogliatoio e tutti si cambieranno i vestiti proprio in palestra. Questo approccio non è male, è solo diverso.

Volevamo apportare modifiche a questo segmento e dire che la boxe non è solo uno sport, ma i club di boxe possono essere comodi e accessibili a tutti. Non importa chi sei: una ragazza o un ragazzo, un professionista o un principiante, bianco o nero. Se ami la boxe, puoi venire qui e allenarti. La boxe è in grado di unirci tutti in un unico luogo, per diventare il fulcro dell'intera comunità. Dopo l'allenamento, possiamo sederci insieme, bere una birra, chattare, discutere di combattimenti televisivi. Puoi scrivere di birra? ( Ride .)

Pensando che si può ottenere molto di più dalla boxe e dare molto di più alle persone, ci siamo messi al lavoro. Non stiamo dicendo che faremo di una persona un pugile professionista, anche se possiamo farlo. Parliamo del nostro concetto di sesso, boxe e rock and roll. Riguarda l'atmosfera.

- Possiamo dire che hai portato l'estetica europea?

- Non lo direi. Hai visto club di boxe in Europa? Non sono cattivi, ma diversi. Noioso, si potrebbe dire. Il nostro obiettivo è creare qualcosa di nuovo qui a Mosca e da qui esportare in tutto il mondo.

- Quelloè un nuovo prodotto?

- Direi che questo è un nuovo prodotto, approccio e visione.

Aram Davtyan: Mohammed Ali ha fatto della boxe un business, il nostro lavoro è continuare

Foto: Valeria Barinova, Championship

- Come si è evoluta la boxe dagli anni '20 del XIX secolo?

- Penso che non tanto lo sport in sé si sia evoluto quanto le persone. Per quanto riguarda la boxe, resta uno degli sport più ambiti. Ma ora si sta sviluppando anche in una nuova direzione: il fitness di boxe Ora tutti possono praticare la boxe con un allenatore o in gruppo, indipendentemente dalla preparazione, e svilupparsi fisicamente e mentalmente, imparare a pensare. Dopo tutto, la boxe è principalmente una tattica, come funziona il tuo cervello.

- È possibile pompare alcuni aspetti psicologici durante l'allenamento?

- Tyson ha anche detto di aver vinto l'incontro prima di entrare sul ring. Questa è un'intera arte. La scienza della difesa, dell'attacco, del pensiero. Non avrai un minuto in più per prendere una decisione sul ring. Questo deve essere risolto in anticipo. Attraverso il sudore e le lacrime. A proposito, a proposito di questo ( ride ) - il venerdì avremo un'ora e mezza di allenamento chiamato Boxe, Sudore e Lacrime.

- Boxe per te - di cosa si tratta?

- Certo, sul rispetto. E questo viene insegnato non solo dalla boxe, ma anche da qualsiasi altro sport. Raramente ho visto due avversari quando si combattono apertamente, si odiano e fuori dal ring. Nel 99% dei casi si tratta di una lotta leale, ed è per questo che le parti iniziano a rispettarsi a vicenda. È ancora uno sport, una competizione, non una lotta per strada.

Aram Davtyan: Mohammed Ali ha fatto della boxe un business, il nostro lavoro è continuare

Foto: Valeria Barinova, Championship

- Chi sono le tue figure cult della boxe?

- Se parliamo di quello che ha fatto il pugile sul ring, questo è, ovviamente, Mike Tyson . Dal punto di vista della boxe competente, della tecnica, della tattica - Floyd Mayweather Jr. . È incredibilmente astuto e nella maggior parte dei casi lascia i suoi rivali al freddo.

E se guardi dal lato del suo contributo alla boxe, come allo sport in generale, questo è Mohammed Ali . Lui, forse, è stato il primo a fare della boxe un business, il nostro business ora continua (sorride). Naturalmente, questo è stato il caso prima: le battaglie per le quali le persone hanno scommesso hanno vinto denaro. Ma fu con l'arrivo di Muhammad Ali che apparve il vero intrigo. Sapeva come suscitare la lotta, come far desiderare al pubblico l'incontro tra i due combattenti.

- Riesci a ricordare il combattimento che ti ha tenuto in punta di piedi dall'inizio alla fine?

- Ero molto preoccupato durante il combattimento quando Kostya Tszyu e Zab Judah hanno combattuto. Abbiamo anche gareggiato con un amico che avrebbe interpretato meglio il knockout di Kostya Tszyu e la caduta di un avversario ( ride ). Il mio amico è un vero professionista in questo, ha fatto molto bene.

Aram Davtyan: Mohammed Ali ha fatto della boxe un business, il nostro lavoro è continuare

Foto: Valeria Barinova, Championship

- Qual è il messaggio principale del tuo progetto? Hai realizzato il tuo sogno rendendo la boxe parte della tua vita?

- In parte iorealizzato il mio sogno. Ma non possiamo fermarci qui. Il sogno deve essere trasformato in qualcosa di più. Ora voglio che sia un vero e proprio business redditizio che possa dare alle persone tutto ciò che vogliono. Finché non sarò riconoscibile e conosciuto in ogni parte del globo, non posso dire di aver realizzato appieno il mio sogno.

Messaggio precedente 10 sneakers di tendenza questa primavera
Post successivo 5 modi per riavviare il tuo corpo in due giorni in montagna