LA PRIMA VOLTA SULLE MONTAGNE RUSSE! *reazione epica*

Tutto quello che volevi sapere sul surf in Russia

Il primo campionato di surf russo ufficiale Buli Surf Cup si svolgerà quest'anno. I vincitori delle onde si riuniranno a Kaliningrad, San Pietroburgo e Sochi per dimostrare a tutti che il surf in Russia è reale e competere per il titolo di best of the best. In preparazione al campionato, siamo riusciti a parlare con Irina Kosobukina , una delle surfiste russe più famose e di successo, che vive a Bali da diversi anni.

Tutto quello che volevi sapere sul surf in Russia

Foto: Archivio personale Irina Kosobkuina

- Ira, raccontaci come è successo che sei arrivata al surf? È stata una decisione deliberata o una coincidenza?
- In un certo senso, è stata una coincidenza. Ho vissuto a Mosca, ho fatto snowboard e ho sempre sognato di provare il surf. Ma non sapevo che mi sarei innamorato di lui così tanto dopo il mio primo viaggio a Bali.

Dopo aver cavalcato l'onda per la prima volta, ho capito che questo non è un hobby per due settimane, ma piuttosto un amore per la vita.

- È facile essere una surfista di livello mondiale quando la parte del leone degli atleti in questo sport sono gli uomini?
- In realtà ci sono un bel po 'di donne nell'arena mondiale del surf, e non ricevono meno attenzione. Pertanto, non sento affatto di fare uno sport maschile. Ebbene, chi può sostenere che il surf femminile sia incredibilmente bello.

- Come si relazionano gli uomini con queste ragazze: con rispetto, sostegno o con una frase, non sono affari di donne? Quali stereotipi devi affrontare?
- Fondamentalmente i ragazzi cavalcano con le ragazze alla pari. Questo ha sia pro che contro. Le ragazze non sono oppresse in alcun modo nella line-up, ma le onde di solito non sono nemmeno inferiori a noi. Devi combattere in luoghi affollati.

Tutto quello che volevi sapere sul surf in Russia

Foto: archivio personale Irina Kosobkuina

- Quali difficoltà hai dovuto affrontare per raggiungere il livello internazionale?
- Prima di tutto dovevo fare i conti con me stesso, superare le mie paure e incertezze e riconoscermi capace e autorizzato a competere in ambito internazionale.

E poi, ovviamente, duro allenamento e preparazione per la competizione.

Circa la temperatura più bassa: questa primavera ho partecipato al progetto Surf in Siberia. Sarà un lungometraggio sul surf in Russia. Siamo partiti per aprire nuove controversie nelle Curili settentrionali. La temperatura dell'acqua era di +2 gradi. Ma in realtà non si è rivelato affatto fatale, ma molto bello.

- Come è successo che ti sei trasferito a vivere a Bali?
- Tornando a Mosca dopo il mio primo Durante le vacanze a Bali, ho capito che la vita in città non è più così dolce per me, e il pensiero delle onde non se ne va. Poi io e il mio ragazzo abbiamo deciso di rischiare e partire per Bali, almeno per un po '. Poi ho pensato che avrei trascorso un massimo di un anno sull'isola. Ma alla fine ci vivo già da molto più tempo.

-Qual è l'onda più grande che ti ha obbedito?
- Qui, come si suol dire, le dimensioni non contano. Piuttosto, ciò che conta è la forza, la forma e la velocità dell'onda. Le onde più potenti che ho catturato su Mentawai e sugli spot balinesi Padang-Padang e Impossibles. Parlando specificamente dell'altezza delle onde, la più grande era probabilmente di 4-5 metri.

Tutto quello che volevi sapere sul surf in Russia

Foto: archivio personale Irina Kosobkuina

- Dove consiglieresti di fare surf in Russia?
- In Kamchatka e nelle Isole Curili. Caratteristiche di questi luoghi: luoghi selvaggi e incredibilmente belli. Nelle Isole Curili, è come se ti trovassi in una macchina del tempo 30 anni fa. Nonostante la severità del clima, ci sono persone del posto sorprendentemente amichevoli. E, naturalmente, formazioni vuote.

Tutto quello che volevi sapere sul surf in Russia

Foto: archivio personale Irina Kosobkuina

Per coloro che stanno appena imparando la filosofia delle onde nell'ambito del campionato Buli Surf Cup e del festival Locals Only , saranno organizzate gare amatoriali, dove gli ospiti riceveranno regali speciali da partner e sponsor del festival. Per coloro che non sono ancora pronti a conquistare le onde, un ricco programma di animazione del festival Locals Only attende sulla riva. Diverse zone sportive lavoreranno per gli ospiti: nella zona salute, istruttori professionisti ti diranno come mantenere il tuo corpo in buona forma con l'aiuto di esercizi speciali e yoga, nelle scuole di surf chiunque può salire sulla tavola e cimentarsi in assoluta libertà.

Programma da rispettare:

15-30 luglio - Kaliningrad, spiaggia di Zelenogradsk;

15-27 agosto - San Pietroburgo, spiaggia Laskovy;

15 settembre - 1 ottobre - Sochi, la spiaggia della località di Imeretinsky.

Sul sito web della Federazione Russa di Surf e del festival Locals Only è possibile trovare il regolamento e il programma dettagliati della competizione.

VIAGGIARE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS: ECCO IL FUTURO DEI VIAGGI

Messaggio precedente Ingresso per sole ragazze: caratteristiche degli sport urbani femminili
Post successivo Confronta l'incomparabile. 10 fatti dal mondo dell'ultramartphone stradale