Hockey senza frontiere: un approccio insolito all'allenamento

L'unica pista di pattinaggio nel Park of Legends ha caratteristiche tecnologiche significative. Può ospitare partite di hockey e altri eventi: pattinaggio di massa, lezioni di pattinaggio artistico, spettacoli interattivi e molto altro.

Hockey senza frontiere: un approccio insolito all'allenamento

Foto: Ekaterina Danilova, Championship

Nonostante il pesante carico di lavoro del sito, c'è tempo per gli esperimenti. Il campionato è riuscito a partecipare a una delle sessioni di allenamento uniche della squadra di hockey per bambini.

Hockey senza frontiere: un approccio insolito all'allenamento

Foto: Ekaterina Danilova, Championship

Approccio non standard

L'allenatore Alexey Gnilenkov ha creato slitte speciali per la guida sul ghiaccio e per il movimento indipendente su queste slitte: mazze corte con punte all'estremità. Ogni slitta viene creata tenendo conto dei parametri di un particolare bambino.

Hockey senza frontiere: un approccio insolito all'allenamento

Foto: Ekaterina Danilova, Championship

Questo dispositivo dall'aspetto piuttosto semplice utilizza tutti i gruppi muscolari, consente di distribuire correttamente il carico. Possono partecipare alla formazione bambini di qualsiasi età, con qualsiasi indicatore di forza e capacità. Alexey è interessata a che ogni bambino possa fare ciò che ama, indipendentemente dal proprio stato fisico o mentale. Le lezioni sono gratuite.

Hockey senza frontiere: un approccio insolito all'allenamento

Foto: Ekaterina Danilova, Championship

Ai bambini piace molto studiare qui - dice Alexey, - il ghiaccio è di alta qualità, molte piste di pattinaggio indoor non possono vantare un simile rivestimento.

La maggior parte dei bambini del team sono persone con disabilità. La gente viene ai corsi di formazione da tutti i distretti di Mosca, dalle scuole e dai convitti. Molti genitori non credono che tutto sia così semplice. Non capita spesso di vedere ragazzi completamente diversi che imparano a lavorare in una squadra sotto la guida di un coach professionista che fa tutto gratuitamente.

Hockey senza frontiere: un approccio insolito all'allenamento

Foto: Ekaterina Danilova, Campionato

Alexei non ha fondi, compra e realizza tutti gli accessori con i propri fondi. Ogni genitore può guardare, partecipare e contribuire allo sviluppo della sezione.

Hockey senza frontiere: un approccio insolito all'allenamento

Foto: Ekaterina Danilova, Championship

La cosa principale è che non sono solo. Siamo aiutati da una varietà di persone provenienti da angoli lontani del paese e persino dal mondo. Molte persone vogliono aiutare in qualche modo. Non molto tempo fa, una persona mi ha scritto dicendomi che voleva dare soldi per lo sviluppo delle nostre attività. Ho elencato 10mila, ho comprato l'attrezzatura e l'ho comprata. Grazie a tutti coloro che aiutano, - ha detto Alexey al campionato.

Puoi contattare l'allenatore per chiarire il programma di allenamento o scoprire come puoi aiutare lo sviluppo della sezione: 8 (903 ) 253-25-35, Alexey Gnilenkov.
Hockey senza frontiere: un approccio insolito all'allenamento

Foto: Ekaterina Danilova, Championship

La pista di pattinaggio offre alla squadra eccellenti opportunità di giocare, la qualità del riempimento è già stata notata in precedenza, Ma cos'altro può deliziare i giocatori accaniti di hockey è il sistema di raffreddamento, che in precedenza era utilizzato solo nelle arene al coperto. Permette al ghiaccio di mantenere le sue proprietà e di resistere alle temperature invernali più elevate nella regione di Mosca, quindi molte persone preferiscono allenarsi qui, anche se all'aria aperta.

Messaggio precedente Corso di mezza maratona. Come prepararsi per la prima gara?
Post successivo Yoga alla fine del mondo. Le straordinarie asana della travel blogger Aniko