2 Modi per Non Affogare Secondo i Nuotatori Olimpici

Come nuotare in acque libere. Suggerimenti per i principianti

Nuotare in una piscina o in uno stagno fa una grande differenza. Molti sono completamente incapaci di nuotare con sicurezza in acque libere. Abbiamo chiesto al nuotatore Alexander Bazanov del team di X-waters un consiglio su come nuotare in acque libere. Saranno utili sia per chi si prepara alla prima gara, sia per chi va solo al mare.

Come nuotare in acque libere. Suggerimenti per i principianti

Tecnica di nuoto per scansione. Come imparare da solo?

4 suggerimenti per aiutarti a praticare la corretta tecnica di scansione da solo.

Come molte cose nella nostra vita, è tutta una questione di abitudine. Nuotare in acque libere non è difficile, ma ci sono alcune sfumature. Se sei pronto per loro, l'acqua aperta non porterà problemi o sorprese significativi.

Paura dell'acqua

Molti principianti hanno paure irrazionali. Possono essere diversi: spazio aperto, profondità, colore scuro dell'acqua o anche creature fantastiche che vogliono mangiarti fanno paura. Esistono diverse soluzioni a questo problema. Puoi portare con te una boa di sicurezza, o meglio un partner. Questo ti aiuterà a superare la tua paura. Bene, oppure puoi guardare la paura negli occhi e avere solo paura, cioè nuotare e vedere che non c'è niente di terribile.

Orientamento

In piscina nuotiamo lungo il sentiero, ma in acque libere noi nulla trattiene e spesso i principianti iniziano a nuotare a zig-zag. La soluzione è una cosa: trova un punto di riferimento e nuota verso di esso. Il punto di riferimento dovrebbe essere evidente. Se devi correggere il percorso o hai raggiunto un punto di riferimento, selezionane uno nuovo. Per non perdere di vista il punto di riferimento, impara a separare inspirazione e orientamento. Non cercare di vederlo mentre inspiri, è meglio alzare la testa dritta e correggere il movimento.

Onde

Le onde possono interferire seriamente con il nuoto, ma puoi adattarti ad esse. Prima di tutto, impara a respirare da entrambi i lati in modo da poter inspirare e non aver paura di inghiottire l'acqua a causa dell'onda. Il secondo consiglio importante è di ammorbidire la mano sul riporto, in modo che quando un'onda colpisce la tua mano, non ti girerà e non ti ferirai.

Corrente

In qualsiasi corpo d'acqua aperto c'è una corrente, anche la più debole ... Il primo e più importante consiglio qui è di accettarlo e non cercare di combatterlo. Sarai inevitabilmente spazzato via per un po 'mentre nuoti, ma provare a nuotare contro corrente sprecherà solo molta energia. Il modo più efficace, se nuoti da costa a costa, è sempre quello di orientarti perpendicolarmente alla costa.

Temperatura dell'acqua

Se l'acqua è inferiore a 18 gradi, è meglio nuotare con una muta. Per scegliere una muta, puoi noleggiare e scegliere quella giusta. Non comprare una muta per non nuotare, sarà scomoda perché progettata per altri scopi. Se l'acqua è inferiore a 14 gradi, assicurati di andare in anticipo e cerca di adattarti, asciugati il ​​viso con acqua in modo che non punga o crampi. Se la tuta è fredda, indossa un casco in neoprene e calze e guanti speciali aiuteranno a stare al caldo. Monitora il tuo benessere seipotermia, fermati e fai un respiro, forse è meglio interrompere la nuotata qui se i sintomi persistono.

Come sapere se sei ipotermico in acqua

Ci sono diversi sintomi di ipotermia in acqua: sensazione freddo, deglutizione incontrollata di acqua, nausea, aritmia, oscuramento degli occhi, traiettoria interrotta e movimenti lenti. Se avverti questi sintomi o vedi che un nuotatore nelle vicinanze è ipotermico, agisci.

IMPARA a NUOTARE con FIDUCIA, GALLEGGIARE ed essere SICURO IN ACQUA in 3 passi - Corso Principianti

Messaggio precedente C'era una volta a ... Hollywood. Perché DiCaprio ha la pancia e Pitt ha gli addominali?
Post successivo Per essere in tempo per tutto. Principali eventi di fine estate