Katya Shengelia: Non ci sono limiti di età per lo skateboard

La talentuosa e ambiziosa Katya Shengelia ha iniziato a pattinare quando aveva solo 14 anni e per più di 10 anni la ragazza si esibisce con successo in competizioni di skateboard tutte russe e internazionali. Ora Katya è una delle atlete più famose in Russia. E questo non è sorprendente, perché è nata addirittura il 21 giugno - Giornata internazionale dello skateboard.

Abbiamo incontrato Katya e abbiamo scoperto come ha iniziato a pattinare e ad esibirsi, i suoi piani per il futuro, la formazione e lo sviluppo della cultura dello skateboard in Russia.

- Katya, come stai hai iniziato a pattinare?
- Fin da piccola ero una ragazza sportiva. Insieme a mio fratello, abbiamo giocato a calcio e basket. A volte mi diceva che non potevo fare qualcosa, per esempio un salto mortale, quindi ovviamente l'ho preso e l'ho fatto (sorride). Mi sono sempre piaciute le cose eccitanti. È vero, non mi sono alzato subito sullo skate, all'inizio uno snowboard è apparso nella mia vita. E poi i ragazzi sulla pista mi hanno consigliato di andare su una tavola in estate. Quindi sono salito su uno skateboard per la prima volta quando avevo 14 anni. Poi ho scoperto che il giorno del mio compleanno (21 giugno), lo Skateboarding Day si celebra in tutto il mondo. Sono andato da mia madre e l'ho ringraziata. Sembra che non capisse nemmeno il motivo (ride).

- Quando hai capito di volerlo fare per tutta la vita?
- Come ho detto, all'inizio mi sono innamorato snowboard. Ho anche seguito le previsioni del tempo per determinare quando sarebbe caduta la prima neve e sarebbe stato possibile pedalare (ride). E dopo due anni in pista ho deciso di provare lo skateboard. All'inizio ho combinato skate e snowboard, poi sono passato completamente allo skateboard. La scelta è stata presa!

- Quali sport praticavi da bambino?
- A scuola ho giocato a calcio, basket, pallavolo, sambo, atletica leggera, parkour, persino arrampicata su roccia per diversi anni. Da tempo balli da sala e sportivi.

- Dimmi, quando hai iniziato a partecipare alle gare?
- A 18 anni sono arrivato alla prima competizione internazionale a Praga. Naturalmente, prima di allora ho partecipato a concorsi minori in Russia.

- E quale momento è diventato un nuovo punto di partenza per te nella tua carriera?
- Penso che la partecipazione a X-Games : il momento più memorabile. La prima volta che ci sono arrivato è stato nel 2015. Erano in Texas e faceva molto caldo lì. Siamo andati, abbiamo guidato e siamo entrati in SLS. SLS è una street league, una competizione di altissimo livello per qualsiasi skateboarder. Se gli X-Games includono la competizione per tutti gli sport estremi, allora SLS è la serie mondiale di competizioni su strada solo per pattinatori professionisti. Vanno in diverse fasi e arrivarci è molto difficile.

- Probabilmenteoh, dopo questo allenamento è diventato ancora di più! Quante volte alla settimana posso vederti sulla tavola?
- Pattino finché non perdo il polso. Non è difficile per me, è solo una gioia per me.

- A proposito, come va l'allenamento in inverno? Tuttavia, lo skateboard in Russia ha una certa stagionalità ...
- Noioso e non così intenso. Non abbiamo molti parchi al coperto. Arrivi sullo stesso sito, con le stesse cifre. Indipendentemente da ciò, cerco di lavorare con la mia mente, è importante che quello che fai sia piacevole.

- Pattini da molti anni. Come è cambiato lo skateboard da allora?
- Lo skateboard è recentemente diventato uno sport olimpico. La Federazione russa di skateboard è apparsa dallo scorso anno. Questi ragazzi stanno facendo molto per lo sviluppo degli sport russi. Recentemente abbiamo anche visitato Naryan-Mar con loro. Abbiamo tenuto una dimostrazione lì, allestito uno skate park. L'anno scorso siamo stati a Yaroslavl per l'apertura di un nuovo sito e lì abbiamo tenuto delle gare. Dopodiché, i ragazzi del negozio di skate locali ci hanno detto che il giorno dopo avevano smontato tutti i pattini. Quello che la Federazione sta facendo a livello globale sta funzionando: ci sono più bambini che stanno sulle tavole, è diventato più conveniente pedalare per le strade e sono comparsi skate park competenti e diversificati. È molto bello!

- E ci sono più ragazze in competizione?
- Sì, certo. Va notato che ci sono più ragazzi e ragazze. E anche adesso, molte persone si alzano fin dalla tenera età. Quando ho iniziato a pattinare, c'erano pochissimi bambini. Fondamentalmente tutti si sono alzati sullo skate tra i 15 ei 16 anni.

- Quanti anni pensi che dovresti mettere sul pattino a tuo figlio?
- La cosa più importante qui è non forzare bambino. Non ci sono limiti di età per lo skateboard. Ho un amico che, all'età di 40 anni, è entrato per la prima volta nel consiglio. Adesso pattina normalmente.

- Cosa cercare quando acquisti una tavola?
- Tutto tranne l'immagine. Il mio consiglio è di non guardare solo il disegno quando acquisti uno skateboard. All'inizio ho avuto un problema con la scheda. Nei negozi di skateboard non c'erano skateboard piccoli, praticamente tutti ne ordinavano di grandi. Ad esempio, solo dopo pochi anni, quando ho iniziato a pattinare, ho iniziato a utilizzare tavole piccole. Prima di allora ho guidato grandi skateboard. Anche se ho fatto vari trucchi, in seguito ho capito che le schede piccole sono più comode da controllare.

- Nome tre skate park a Mosca dove ti piace pattinare?

- Tra tutti, posso citare il nuovo skate park, che si trova vicino alla stazione della metropolitana CSKA. Skate park LSD vicino a Vernadsky Prospect. E il terzo sito è nel Parco Perovsky.

5 suggerimenti per principianti di Katya Shengelia:

  • Se il tuo equilibrio è cattivo, sviluppa questo nContatta il tuo trainer separatamente.
  • Assicurati di indossare un casco prima di ogni allenamento.
  • Non indossare vestiti nuovi durante i primi allenamenti. La soluzione migliore è una maglietta da casa e pantaloni leggeri.
  • Allenati con skateboarder professionisti. Saranno in grado di spiegarti meglio come realizzare questo o quell'elemento, così inizierai a progredire più velocemente.
  • Vieni negli skate park, pattina e fai attenzione!

Sarà possibile vedere la performance di Katya, su base di parità con altri pattinatori stranieri, il 22 settembre a Mosca durante la tappa della Coppa del Mondo di skateboard.

Messaggio precedente 10 fatti su Red Bull Trans-Siberian Extreme che sono difficili da credere
Post successivo Come prepararsi per una gara ciclistica: 6 cose che tutti dovrebbero considerare