Maradona vs Dolce & Gabbana: la vittoria è rimasta all'ex calciatore

Le collaborazioni tra marchi di moda e atleti famosi fanno da tempo parte dei grandi affari. Utilizzare un nome noto per creare abbigliamento, calzature o cosmetici può aumentare i profitti di un'azienda decine di volte. Tuttavia, se decidi di sfruttare la popolarità degli atleti senza il loro permesso, i prossimi due anni dovranno essere spesi in procedimenti giudiziari. Questa situazione è nata tra la casa di moda Dolce & Gabbana e l'ex calciatore Diego Maradona.

Perché Maradona fa causa a Dolce & Gabbana?

Diego Maradona fa causa a Dolce & Gabbana per aver usato a lui intitolato alla sfilata di Napoli 2016. Uno dei modelli è apparso in passerella con una maglietta nei colori del Napoli con il numero 10 e il nome di Maradona. Gli abiti erano decorati con molti cristalli. Secondo l'avvocato del calciatore Ulysses Korea, il design è stato realizzato senza il consenso di Maradona e senza discussione con lui.

La casa di moda ha usato il nome Diego per una ragione nella collezione. Maradona ha giocato per il club locale del Napoli dal 1984 al 1991, e per molti fan di questo posto rimane un calciatore leggendario.

I fondatori di Dolce & Gabbana Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno parlato della causa. Gabbana ha dichiarato:

Maradona vs Dolce & Gabbana: la vittoria è rimasta all'ex calciatore

Con stile: 7 collaborazioni sensazionali di marchi sportivi

Ogni anno, grandi aziende rilasciano linee di abbigliamento e scarpe condivise con le celebrità. È semplicemente impossibile passarne alcuni.

Maradona vs Dolce & Gabbana: la vittoria è rimasta all'ex calciatore

Non c'è limite alla perfezione. 6 famosi calciatori sottoposti a chirurgia plastica

La trasformazione di Ronaldo, il ringiovanimento di Maradona e il ritorno dei capelli di Rooney.

L'esito del processo tra un calciatore e una casa di moda

Il processo trascinato per tre anni. L'altro ieri è stata finalmente presa una decisione: il tribunale del Milan si è schierato con il calciatore argentino. E ora Dolce & Gabbana dovrà pagare a Maradona 83mila euro per l'uso illegale del suo nome. 70mila euro andranno allo stesso calciatore e 13mila euro andranno a pagare il suo avvocato. Il verdetto non è stato influenzato né dalle scuse di Domenico Dolce e Stefano Gabbana a Diego, né da un mazzo di fiori inviatogli personalmente.

In tribunale la maison è stata accusata di aver tentato di capitalizzare la fama di qualcun altro. Il nome Maradona è sinonimo di eccellenza calcistica e terze parti non possono utilizzarlo senza il consenso del proprietario: è così che Paola Gandolfi ha spiegato la sua decisione.

Diego ha inizialmente chiesto un risarcimento per un importo di 1 milione di euro. Il tribunale ha ridotto in modo significativo l'importo dei danni dovuti a per il fatto che non è mai stata lanciata una linea di abbigliamento con il nome di Maradona. Quindi, profitto commercialesì, non è stato ricevuto. Nel suo instagram, Maradona ha scritto che giustizia è stata fatta.

Maradona vs Dolce & Gabbana: la vittoria è rimasta all'ex calciatore

L'evoluzione della divisa da calcio: dall'antichità ad oggi

Come secoli dopo le teste di animali furono sostituite da edizioni limitate alla moda.

Maradona vs Dolce & Gabbana: la vittoria è rimasta all'ex calciatore

Per i fan dell'NBA. Più che divise in campo, è stile

Alla ricerca di una maglia dei Celtics, cappellino dei Chicago Bulls e legni da collezione.

Messaggio precedente Cosa comprare per un vero uomo? 10 regali sportivi per il nuovo anno
Post successivo Perdere peso senza avere fame. Come funziona la dieta sirtfood