The Secrets Donald Trump Doesn't Want You to Know About: Business, Finance, Marketing

Nessun record mondiale può essere stabilito alla maratona di Boston. Cosa c'è che non va in lui

Durante il periodo di quarantena, fare jogging è diventato una soluzione gradita, anche per le persone che non correvano ai soliti orari prima della pandemia. Gli appassionati di sport sono stanchi di esercitarsi tra quattro mura. Se, come noi, manca molto la corsa, ti suggeriamo di fare una pausa e leggere una selezione di curiosità sulle maratone. In esso troverai non solo storie motivanti di atleti, ma anche situazioni divertenti dei giorni della maratona.

Nessun record mondiale può essere stabilito alla maratona di Boston. Cosa c'è che non va in lui

Non perdiamo efficienza. Come mantenere una routine quotidiana durante la quarantena

Trucchi per la vita che ti permetteranno di non cadere dal solito ritmo della vita.

Marathon è una città in Grecia

che la storia del nome della disciplina "maratona" è apparsa molto prima della nostra era. C'è una leggenda tra gli atleti che il guerriero greco Phidippides superò una distanza di 225 chilometri dalla città di Maratona in Grecia a Sparta per chiedere aiuto nella battaglia tra greci e persiani. Dovette fuggire da un paese all'altro attraverso un terreno collinare, senza tregua e, di conseguenza, fu abbandonato dalla parte spartana.

È vero, il comandante greco decise di attaccare senza l'aiuto di Sparta. Ha capito che non c'era tempo per aspettare l'aiuto, doveva agire. La parte persiana non era pronta per un'offensiva nemica inaspettata e perse questa battaglia. Quando Phidippide arrivò di corsa, fu immediatamente mandato ad Atene per riferire la gioiosa vittoria sul suo avversario. Il maratoneta ha davvero consegnato la lieta notizia ed è crollato morto con le parole: Rallegrati! Abbiamo vinto!.

Questa storia è raccontata anche nei libri di testo sulla storia dell'antichità. Solo il vero percorso del guerriero non è noto con certezza. Alcuni sostengono che Phidippides non corse più che dal campo di battaglia ad Atene, altri da Marathon a Sparta e ritorno.

Nessun record mondiale può essere stabilito alla maratona di Boston. Cosa c'è che non va in lui

Foto : istockphoto.com

La lunghezza della maratona è stata fissata a causa dei bambini

È chiaro che il percorso dalla Grecia a Sparta supera notevolmente l'attuale chilometraggio di 42,2 chilometri. Ma da Maratona ad Atene, la distanza è di circa 40 chilometri. Fu nel 1896 che gli atleti vinsero i primi Giochi Olimpici.

12 anni dopo, la distanza fu aumentata di altri due chilometri e 195 metri. Ciò era dovuto a un capriccio della famiglia reale. Le Olimpiadi di Londra avrebbero dovuto iniziare originariamente al Castello di Windsor con un arrivo al White City Stadium, ma la regina Alexandra ha chiesto di estendere 385 iarde al prato est in modo che i bambini reali potessero guardare la maratona dalla stanza dei loro figli. Successivamente, la distanza fu regolata e solo nel 1924 arrivarono alla decisione finale. Da allora, la lunghezza della maratona è stata di 42 chilometri e 195 metri.

Nessun record mondiale può essere stabilito alla maratona di Boston. Cosa c'è che non va in lui

Cosa ascoltare nel tempo libero? Podcast motivanti su sport e stile di vita sano

Scegli episodi per tutti i gusti e rendili più forti.

A Bostoni record della maratona non vengono registrati

È difficile immaginare che inizialmente solo 15 persone abbiano preso parte alla maratona di un membro dei Big Six. La Boston Athletics Association è stata ispirata dal successo degli atleti olimpici e ha iniziato a condurre le proprie gare nel 1896.

L'unicità della partenza è che non ci sono record mondiali a causa di differenze significative di altitudine a una distanza che non soddisfano i requisiti IAAF. Sulla mappa è possibile vedere il profilo altimetrico del tracciato e assicurarsi che il dislivello sia di circa 136 metri invece dei 42 consentiti. Il corridore keniota Jeffrey Mutai nel 2011 ha corso una maratona con un punteggio di 2: 03.02. È vero, il record non è stato ratificato.

Nessun record mondiale può essere stabilito alla maratona di Boston. Cosa c'è che non va in lui

Foto: istockphoto.com

Marathon anti-record ambientato in un costume da lumaca

Nel 2002, anche il britannico Lloyd Scott ha stabilito un record mondiale, ma alla Maratona di Londra. Ha coperto la distanza con una muta da sub del peso di 65 chilogrammi in sei giorni, battendo il record per la distanza più lenta della maratona. Successivamente, è apparso davanti al pubblico sotto forma di San Giorgio in armatura di ferro, che stava trascinando un serpente ucciso ed era un robot gigante. Tuttavia, nel 2011, ha anche concluso la Maratona di Londra in 26 giorni. Poi è dovuto scappare sotto le spoglie di una lumaca gigante.

Lloyd manda il ricavato delle azioni in beneficenza. L'idea stessa di gare lente ed eccentriche è nata negli inglesi dopo aver dovuto affrontare una grave malattia. Tali prestazioni, a suo avviso, aiutano ad attirare l'attenzione del pubblico sui problemi dei malati di cancro.

Emil Zatopek - eroe della maratona del 20 ° secolo

Emil Zatopek, soprannominato Lokomotiv, ha superato 5000 e 10.000 metri e ha persino vinto una maratona. Inoltre, ha stabilito 18 record mondiali e ha vinto quattro medaglie d'oro olimpiche. Emil è considerato uno dei più grandi corridori del 20 ° secolo.

Nessun record mondiale può essere stabilito alla maratona di Boston. Cosa c'è che non va in lui

Il dolore è misericordioso. Perché il grande Zatopek ha attaccato i carri armati sovietici?

Emil Zatopek è stato un campione straordinario. È sopravvissuto alla rivoluzione, alla disgrazia e alle miniere di uranio. E ha appena dato la sua medaglia principale.

La maratona più alta del mondo si svolge sull'Everest

L'Everest incontra non solo gli scalatori, ma anche i corridori. L'annuale Tenzing Hillary Everest Marathon ha lo scopo di segnare la prima ascesa di successo della montagna da parte di Tenzing Norgay Sherpa e Edmund Hillary nel 1953. La linea di partenza è a 5364 metri.

Marathon Man contro cavallo inventato in un pub

Tutte le grandi cose, ovviamente, vengono inventate in un pub. Ad esempio, in Galles, è scoppiata una controversia tra il proprietario di uno degli stabilimenti e il visitatore - whoo più lunga distanza: un uomo o un cavallo? Ciò lo ha spinto a tenere una competizione e determinare il vincitore. E dal 1980 c'è stata una maratona uomo contro cavallo. La gente non è riuscita a vincere fino al 2004. Quindi il corridore Hugh Lobb è ancora riuscito a superare il nemico e tre anni dopo un altro atleta ha ripetuto il suo successo. È vero, nel 1924 un corridore aveva già sconfitto un cavallo, ma in un'ultramaratona. L'animale semplicemente non poteva correre per più di sei giorni di seguito e la corsa doveva essere interrotta.

La maratona più estrema si svolge tra gli animali selvatici

La maratona più estrema e bella può essere chiamata Big Five Marathon. Si tiene in Sud Africa e la distanza passa attraverso gli habitat della fauna selvatica della savana: elefanti, rinoceronti, leoni e leopardi. Quindi più veloce corri, meno è probabile che i predatori siano a cena.

Il maratoneta più giovane del mondo aveva tre anni

Sorprendentemente, Budhya Singh ha iniziato a correre all'età di tre anni. All'età di cinque anni, aveva già una cinquantina di maratone nel suo bagaglio. Il ragazzo è stato anche protagonista del film Budhiya Singh: Born to Run, che ha vinto il premio per il miglior film per bambini ai National Awards in India.

Terry Fox - National Hero of Canada

Il canadese Terry Fox lo ha dimostrato al mondo intero che con grande motivazione e il giusto obiettivo puoi fare l'impossibile e spostare le montagne. All'età di 19 anni, al ragazzo è stato diagnosticato un tumore maligno e la sua gamba è stata amputata sopra il ginocchio. Questo lo ha spinto a prendere parte alla campagna Marathon of Hope, che avrebbe aiutato i malati di cancro.

Terry intendeva correre in tutto il paese e raccogliere un dollaro da ogni cittadino. Molti non lo hanno preso sul serio e non credevano che fosse possibile percorrere una distanza così lunga con una protesi. Tuttavia, dopo tre anni di allenamento, Terry si è messo in viaggio. Riuscì a superare 5373 chilometri, ma il cancro si diffuse ai polmoni e non gli permise di raggiungere l'Oceano Pacifico. Tuttavia, Terry Fox ha comunque realizzato il suo sogno e ha raccolto 24 milioni di dollari e la popolazione del paese a quel tempo era di soli 24 milioni di persone.

Messaggio precedente Corri in inverno. E ho cinque ragioni per questo
Post successivo Corri e sii illuminato: una serie di gare Corri sull'anello d'oro