StartUp StartHope

Non tutti possono sopportarlo. Cosa passano i piloti di Formula 1?

Non è un segreto che i piloti di Formula 1 debbano sempre essere in ottima forma e allenarsi per diverse ore ogni giorno. Tuttavia, alcune persone credono ancora che le corse non possano essere definite uno sport nel senso letterale della parola. Alla gente sembra che non ci sia un forte stress fisico nelle gare, come nel pattinaggio artistico, nel wrestling o nel calcio. L'ostacolo per gli scettici rimane la presenza costante del pilota in macchina, che assomiglia più a un riposo seduto che a un compito difficile. Bene, questo può e dovrebbe essere discusso. Dopotutto, guidare lungo la tangenziale di Mosca a una velocità di 100 km / h non è uguale a pilotare un'auto. Una persona inesperta difficilmente lo guiderà e lo muoverà. Vi diciamo cosa devono affrontare gli atleti per avere successo nella loro attività.

Cuore del pilota: da 50 a 200 battiti al minuto

In termini di forma fisica, i partecipanti di F1 possono essere paragonati agli olimpionici. Il loro allenamento comprende non solo esercizi per tutti i gruppi muscolari, ma anche compiti per la velocità di reazione, la concentrazione, il superamento delle difficoltà psicologiche e fisiologiche. Ad esempio, la frequenza cardiaca media del pilota è di 170 battiti al minuto. E nei momenti di punta arriva a 200, il massimo che una persona può padroneggiare senza danni alla salute. Questo è l'unico sport con un punteggio così alto.

Inoltre, durante la gara, il cuore del pilota sta subendo gravi cambiamenti. Quando ci si avvicina al punto di frenata, il numero di contrazioni è vicino a 160, nel processo di arresto dell'auto, cresce un po ', per poi scendere a 50-60 battiti al minuto. Non sorprende che ogni corridore venga sottoposto a un esame approfondito prima della competizione, perché il carico durante il Gran Premio è simile a quello di un maratoneta.

Non tutti possono sopportarlo. Cosa passano i piloti di Formula 1?

Costoso non significa buono. 5 auto dal garage di Lewis Hamilton

Vi diciamo cosa c'è nella collezione del pilota e perché si è pentito di aver acquistato una Ford.

Non tutti possono sopportarlo. Cosa passano i piloti di Formula 1?

In velocità: le gare di Formula 1 più spettacolari

Le imprese di Michael Schumacher, Lewis Hamilton e Ayrton Senna, alla vista delle quali smette di respirare.

Diete rigorose: la fame come migliore amica

Per diventare un pilota di un'auto da corsa, devi almeno sederti dentro. Christian Bale ha perso 30 chilogrammi per il suo ruolo nel film Ford vs Ferrari, perché non si adattava a una macchina. Inoltre, il peso ideale di un ciclista non è determinato dai nutrizionisti, ma dagli ingegneri che creano l'auto. Gli atleti devono monitorare attentamente il proprio peso e mangiare correttamente.

Le persone alte sono soggette a grandi tormenti sotto forma di diete. Lewis Hamilton, la cui altezza è di 174 cm, ha ammesso in un'intervista di provare una fame costante durante la stagione. E, ad esempio, l'ex pilota Felipe Massa non si è limitato molto nel cibo a causa della sua bassa statura. Fortunatamente, negli ultimi duele regole sono diventate meno rigorose. I grandi piloti possono ora permettersi di mangiare un po 'di più.

Addestramento sulla tonificazione

Nonostante i motociclisti trascorrano molto tempo in palestra, non sembrano dei bodybuilder. L'essenza della preparazione è mantenere il corpo in buona forma in modo che i muscoli possano sopportare comodamente il sovraccarico. La maggior parte degli esercizi ha lo scopo di rafforzare il collo e il cingolo scapolare, perché in curva sono sottoposti a un forte stress. Durante l'addestramento, il pilota indossa un casco, a cui è attaccato un peso di cinque chilogrammi, e giace su un fianco. L'obiettivo dell'esercizio è mantenere la testa in posizione orizzontale il più a lungo possibile.

È particolarmente importante prestare attenzione ai compiti per una reazione rapida, concentrazione e coordinazione. Possono essere fatti ovunque, se solo c'è un desiderio. Jenson Button amava lanciare tre palline da tennis nel muro contemporaneamente nel tempo libero e cercare di prenderle. Rafforza anche il sistema nervoso.

Durante le gare, i piloti non devono solo cliccare su pedalare e girare il volante, ma anche mantenere costantemente la concentrazione e navigare nella moltitudine di interruttori. L'essenza di uno dei simulatori di corse è premere i tasti vero o falso quando sul display compaiono parole con colori diversi. La risposta corretta dipende dal fatto che l'ombra corrisponda al suo nome. Naturalmente, viene dato solo un secondo per la riflessione, quindi è necessario agire rapidamente e preferibilmente correttamente. Al primo tentativo, solo un pilota ha affrontato il compito: Marc Genet.

Nella maggior parte degli sport, la perdita di attenzione può trasformarsi in una perdita. Nelle corse automobilistiche, la disattenzione può portare alla perdita di secondi preziosi o ad un incidente. Ad alte velocità con poco spazio di manovra, un errore può portare a risultati completamente inaspettati. Pertanto, è importante che i piloti siano al massimo del loro sviluppo fisico e siano in grado di concentrarsi sulla guida.

Non tutti possono sopportarlo. Cosa passano i piloti di Formula 1?

Le 7 auto sportive più belle di tutti i tempi

Auto sportive leggendarie, impressionanti con il loro aspetto e gli interni.

Non tutti possono sopportarlo. Cosa passano i piloti di Formula 1?

Piacere costoso: quanto costa fare gli sport più costosi

Diciamo solo che questi hobby ti colpiranno duramente le tasche.

Dieta dei corridori: carico di carboidrati senza grassi e fritti

Il menu di ogni pilota viene sviluppato individualmente, a seconda delle condizioni climatiche della sede del Gran Premio. La dieta quotidiana è costituita da cibi ricchi di carboidrati ed elimina completamente i cibi grassi, fritti e quelli che rallentano il processo digestivo. Ad esempio, pane bianco. L'importo consumatoanche il liquido è determinato separatamente per ciascuno. Gli esperti pesano l'atleta tre volte, calcolano il livello di perdita di liquidi e creano un programma per reintegrare il bilancio idrico.

Grave sovraccarico di piloti

Gli atleti subiscono un'enorme pressione durante le gare. È paragonabile a quello sperimentato dai piloti collaudatori durante l'esecuzione di acrobazie. Durante la frenata, un pilota di auto da corsa può sopportare un sovraccarico di 5 g. La storia degli sport mondiali includeva il caso in cui il pilota della IndyCar Kenny Brack sopravvisse dopo un breve sovraccarico di 214 g. Per capire a quale tipo di test è stato sottoposto, è necessario moltiplicare questa cifra per un peso medio di 75 kg e ottenere il risultato finale - circa 16 tonnellate! L'uomo non solo è sopravvissuto, ma ha anche cercato di tornare allo sport dopo 18 mesi.

In effetti, i piloti di auto da corsa sono veri atleti con una resistenza incredibile. Jenson Button, ad esempio, fa triathlon per divertimento. Molti piloti amano il calcio, il tennis, la corsa, il ciclismo e altri sport. È importante che i partecipanti alla Formula 1 trascorrano del tempo non solo in palestra, ma anche per dedicarsi a varie attività, perché questo è l'unico modo per mantenersi in ottima forma.

Non tutti possono sopportarlo. Cosa passano i piloti di Formula 1?

Margarita su spessore. Perché la pizza sta entrando a far parte della nutrizione sportiva

Dimostrando che la farina non è sempre dannosa.

Jimo International Mall

Messaggio precedente Gioca come Messi: allenamento in prima persona
Post successivo Le gare sono tornate. Ksenia Shoigu: Devi uscire gradualmente e iniziare a correre