IL SUCCO D'ACERO, UN BUON SOSTITUTO DELLA ZUCCHERO

Esperienza personale: perché non potevo essere vegano?

Ci troviamo di fronte a cambiamenti nella dieta quotidiana più di una volta. In alcuni casi, ciò avviene anche di propria iniziativa. Inoltre, gli esperimenti con l'alimentazione possono e devono essere effettuati per imparare a comprendere meglio il proprio corpo. Il preparatore atletico e nutrizionista Vladimir Lepesa aderisce alla stessa opinione. È riuscito a provare se stesso come vegano, vegetariano e persino un crudista. L'Esperto del Campionato ha raccontato a cosa hanno portato questi esperimenti.

Come è nata l'idea di diventare vegetariano?

Il mio percorso da vegetariano è iniziato cinque anni fa. Il periodo di crisi della mia vita ha causato un ripensamento e il desiderio di provare qualcosa di nuovo. Conosco questo tipo di alimentazione da molto tempo, da quando un amico lo pratica da diversi anni. A quel tempo, non avevo ancora una conoscenza approfondita della scienza della nutrizione, quindi la sua buona forma fisica e la sua buona salute mi sembravano una sorta di fenomeno.

Ho visto i vantaggi indiscutibili di questo tipo di alimentazione su un esempio vivente, quindi ho deciso di approfondire la questione.
Guarda tutto ciò che era su YouTube su questo argomento, leggi il libro Chinese Study. Dirò subito che la maggior parte dei materiali non erano accompagnati da statistiche e risultati di studi clinici, ma poi non ci ho prestato attenzione.

Esperienza personale: perché non potevo essere vegano?

Paura iniziale e sensazione di sé caratteristiche

Soprattutto spaventato dalla possibile perdita di peso e forza dopo il passaggio al vegetarianismo. È stato estremamente importante per me come atleta. Ma ho deciso di rischiare.

In un giorno ho rimosso carne, pesce e frutti di mare dalla mia dieta. E da allora non li ho più mangiati. Naturalmente poi non sapevo nulla di proteine, amminoacidi essenziali e equilibrio di BJU. Ho scelto i prodotti in modo intuitivo. Il rifiuto sociale ha solo alimentato il mio interesse, mi sono sentito speciale.

A proposito, non ho perso peso e le qualità di forza non sono diminuite. Allo stesso tempo, la resistenza è ovviamente aumentata e il benessere generale è migliorato. Mi ha ispirato molto e ho deciso di andare oltre.

Esperienza personale: perché non potevo essere vegano?

Cosa succede al corpo se smetti completamente di mangiare carne?

I pro e i contro del vegetarianismo che ti cambieranno sia esternamente che internamente.

Esperienza personale: perché non potevo essere vegano?

Da dove crescono i muscoli : Powerlifting vegetariano

Vegetariano e sport di forza - Come trovare l'equilibrio?

Dal più grande al meno: scegli cibi vegani e crudi

Dopo Anni di vegetarismo, ho deciso di passare al veganismo rigoroso - ho rimosso tutti i prodotti animali. In quel momento è nata in me l'idea di essere coinvolto in vegani etici, anche se ho continuato a indossare cose fatte di pelle e pelliccia, ma ho smesso di aggiornare il mio guardaroba con loro.

E poi sono iniziati i problemi. Mantenere una dieta vegana equilibrata è un'arte basata su conoscenze nutrizionali che non avevo. Ma ho deciso che questo non è un motivo per arrendermi e ho bisogno di muovermiVai avanti. Dopo un paio di mesi di veganismo, ho deciso di provare una dieta a base di cibi crudi. Ho iniziato con una settimana di digiuno con un decotto alle erbe. Il digiuno è andato bene e con rinnovato vigore mi sono lanciato su verdura, frutta e noci crude.

Esperienza personale: perché non potevo essere vegano?
Esperienza personale: perché non potevo essere vegano?

Fruttarismo. Cosa succede al corpo se mangi solo frutta?

L'ex mangiatore di frutta spiega perché ha perso peso e poi ha abbandonato una dieta del genere.

Contro del cibo crudo e l'inizio della consapevolezza

Ne ho avuto abbastanza per un mese esatto. La costante sensazione di fame è stata accompagnata da un calo della forza e da un calo di tutti gli indicatori sportivi. Sapevo che stavo facendo qualcosa di sbagliato, ma non riuscivo a capire cosa fosse.
Diverse frustrazioni con il cibo cotto mi hanno fatto tornare al veganismo e studiare questo problema più a fondo. È da questo momento che è iniziato il mio percorso di nutrizionista. Formazione infinita, libri, articoli, seminari: sono rimasta scioccata da quante sfumature ci sono nella questione di una corretta struttura della dieta.

Dopo aver trascorso un anno a sperimentare la mia dieta, ho deciso che era ora di avvicinarmi alla nutrizione in modo veramente consapevole. Veganismo, cibo crudo, digiuno costante: tutto questo è diventato stressante per il mio corpo. Lo stato di salute è peggiorato, non c'era abbastanza forza, la digestione è stata disturbata. Ho capito che era giunto il momento per me di studiare l'argomento del mangiare emotivamente e razionalmente.

Studiare come nutrizionista mi ha aperto gli occhi su molto. La mia dieta era terribilmente equilibrata ed ero costantemente a corto di proteine ​​e grassi. A volte mangio troppo a caso, a volte sono gravemente malnutrito. Gli sforzi per bilanciare la mia dieta mi hanno portato a capire che essere vegano a Mosca è molto difficile. Forse, ma difficile.

Esperienza personale: perché non potevo essere vegano?

Perché sono tornato al vegetarismo?

Mi sono trovato di fronte a una scelta: veganismo con il massimo disagio quotidiano o vegetarianismo in tutta comodità. Ho scelto quest'ultimo.

Ridurre il livello di stress rendendo più facili le attività quotidiane (semplificato il processo di acquisto di cibo, cucina), una dieta equilibrata, una comprensione più profonda di tutti i processi interni: tutto ciò ha restituito la mia precedente energia e la sensazione di un corpo sano.

Ora nella mia dieta ci sono latticini e uova. Al momento, continuo a studiare me stesso e nuove ricerche. È molto importante capire che il vegetarianismo non è una panacea. Una dieta equilibrata contenente prodotti animali è incomparabilmente migliore di una dieta squilibrata senza di essi.

Esperienza personale: perché non potevo essere vegano?

Flessitarismo: barare il vegetarianismo con un menu di carne

Opzione per coloro che da tempo desideravano passare a una dieta sana, ma non potevano rinunciare alla carne.

Esperienza personale: perché non potevo essere vegano?

BJU for dummies: perché contare le calorie

Quale dieta provare adesso per bruciare i grassi il più velocemente possibile?

HO PERSO 30 kg: cosa ho imparato?

Messaggio precedente Record mondiale per il traino. Come Ivan Savkin ha spostato 218 tonnellate
Post successivo Superstizione sportiva. In quali segni credono i campioni