Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da negozio da spiaggia a marchio globale

Molti hanno sentito parlare del principio secondo cui vuoi che sia buono: fallo da solo. Così pensavano 50 anni fa e Alan Green, un surfista della città australiana di Torquay. Alan ei suoi amici adoravano cavalcare le onde, ma negli anni '60 non c'erano attrezzature speciali per i surfisti. Dovevano cavalcare in normali pantaloncini che impedivano il movimento, si bagnavano rapidamente e diventavano pesanti e scomodi.

Poi Alan Green ha preso un prestito di 2500 dollari da suo padre e, insieme ad un amico, ha iniziato a cambiare l'idea di abbigliamento da surf. Alan Green e John Lo hanno deciso di esprimere la loro passione per questo sport rendendo il surf più confortevole. Hanno sviluppato una muta e pantaloncini da surf professionali. A proposito, sono anche i surfisti ad essere coinvolti nella popolarità degli stivali di lana di pecora - ugg. Li hanno cuciti e indossati per riscaldarsi i piedi dopo aver pattinato.

Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da negozio da spiaggia a marchio globale

Alan Green

Foto: Quiksilver

Più che semplici pantaloncini

Nel 1970, alcuni amici fondarono Quiksilver in un piccolo garage vicino all'oceano. Hanno creato i primi pantaloncini da surf come scultori: hanno preso il solito modello, popolare in quel momento, e hanno rimosso tutto il necessario. Green e Law hanno tagliato alcuni vecchi pantaloncini, rimosso il cotone pesante, sostituito i lacci anteriori con velcro, accorciato la lunghezza, rimosso i dettagli traumatici e ridisegnato il taglio in modo che i pantaloncini non ostacolassero il movimento.

Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da negozio da spiaggia a marchio globale

First board shorts

Foto: Quiksilver

Gli amici surfisti hanno apprezzato la soluzione innovativa e presto i cortometraggi sparsi per tutta la costa. Gli amici confezionavano pantaloncini da surf e li consegnavano ai negozi sulle spiagge. I nuovi pantaloncini erano venduti a piacimento e ho avuto solo il tempo di portarli in tutti i negozi di surf, guidando lungo la costa tra gli sci. È stato un grande momento: ho realizzato pantaloncini da surf, venduto, fatto di più. Tutto era molto più semplice di adesso - Alan Green ha ricordato quel periodo anni dopo.

Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da negozio da spiaggia a marchio globale

Il primo negozio Quiksilver

Foto: Quiksilver

L'inafferrabile Quiksilver. Trasformarsi in oro

Il nome del marchio Quiksilver è stato inventato dalla moglie di Alan. Ha visto la parola argento vivo in un romanzo. La parola significava la trasformazione di qualcosa di sfuggente, liquido e fluido in oro. Gli antichi alchimisti nel libro chiamavano questa trasformazione dei metalli di base in oro. Questo contesto si inserisce perfettamente nella filosofia del marchio. Per non preoccuparsi del copyright, si è deciso di buttare via una lettera: è così che è apparso il marchio Quiksilver.

Il primo logo. Il marchio assume un volto

Un cigno bianco è stato originariamente scelto come logo. Solo pochi anni dopo, i designer si sono ispirati al dipinto di Katsushiki Hokusai La grande onda al largo di Kanagawa e hanno trasferito la famosa onda sullo sfondo del Monte Fuji al logo. Così il marchio ha trovato un volto che riflette le principali passioni dei surfisti: onde, libertà e serenità.

Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da negozio da spiaggia a marchio globale

Dipinto di Katsushika Hokusai La grande onda di Kaganawa e il logo Quiksilver

Foto: Quiksilver

In un paio d'anni, il marchio conquistò l'intera Australia e decise di entrare nel mercato globale. Parallelamente a questo, l'azienda ha già supportato i surfisti. Uno di loro, Jeff Hackman, si offrì di promuovere il marchio negli Stati Uniti e nel 1976 fondò Quiksilver America con Bobo McKnight. All'inizio vendevano pantaloncini da surf direttamente dal loro minivan, ma presto Quiksilver conquistò il mercato americano. Nel 1984, il marchio è arrivato anche in Europa, diventando un marchio globale.

Gli ambasciatori vengono sul posto

Dato che la spina dorsale di Quiksilver è sempre stata costituita dai surfisti, il marchio ha facilmente intuito le esigenze del pubblico e ottenuto rapidamente riconoscimento in ambiente professionale. I suoi rappresentanti di celebrità hanno svolto un ruolo significativo nella promozione del marchio. Quiksilver era ansioso di supportare le star del surf, che condividevano la loro crescente popolarità con il marchio.

Nel 1978, Quiksilver ha sponsorizzato i surfisti Wayne Bartholomew e Bruce Raymond. Wayne è diventato campione del mondo lo stesso anno. 10 anni dopo, il marchio ha firmato un contratto di sponsorizzazione da un milione di dollari con il surfista Tom Carroll. Un contratto record del settore ha reso Carroll il primo surfista milionario. La surfista Kelly Slater è entrata a far parte di Quiksilver nel 1990. Kelly in seguito ha vinto 11 campionati del mondo ed è ancora associata a Quiksilver esclusivamente per molti fan delle onde e dei luoghi ribollenti.

Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da negozio da spiaggia a marchio globale

Tom Carroll

Foto: Quiksilver

Acquista pantaloncini da surf

I pantaloncini da surf diventano più luminosi

Creatori di brand sempre erano sensibili non solo alla praticità, ma anche all'aspetto delle attrezzature, seguendo le tendenze della moda del loro tempo. È stato attraverso la combinazione di stile e praticità che il marchio è stato in grado di diventare davvero leggendario. Dopo essere entrato nel mercato americano, il marchio ha lanciato la linea Quiksilver Echo Beach. Una follia cromatica audace e vibrante generata da band glam punk come i Talking Heads. I capi Quiksilver con stampe radicali e colori eccessivamente vivaci vengono indossati dai frequentatori delle feste a Newport. Il loro motto è If you can't Rock'n Roll don't fucken come! divenne la quintessenza dello stile distintivo di Quiksilver, riflettendo lo spirito spericolato e spensierato del surf. Questa era ha generato alcuni dei modelli più riconoscibili di Quiksilver.

Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da negozio da spiaggia a marchio globale

Foto: Quiksilver

Echo Beach Star è uno dei modelli più riconoscibili della collezione. Hanno guadagnato la loro fama dopo l'uscita del film di Kelly Slater In Black And White. Ora possono essere acquistati con lo stesso design.

Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da negozio da spiaggia a marchio globale

Foto: Quiksilver

Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da negozio da spiaggia a marchio globale

Foto: Quiksilver

Echo Beach Che era il leggendario modello di freesurfer degli anni '80cker. Fu allora che i surfisti divennero veri e propri trendsetter. Gli echi del rock 'n' roll e il taglio classico, il materiale idrofobico e la forma arcuata combinano stile retrò e prestazioni moderne.

Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da negozio da spiaggia a marchio globale

Foto: Quiksilver

Acquista cortometraggi

Quiksilver rilascerà alcune capsule in più entro la fine dell'anno con un riferimento alla storia.

Altre a venire

Gli anni Novanta per l'azienda sono passati sotto gli auspici della continua espansione dell'azienda e dell'espansione in diversi ambiti sportivi. Nel 1990, Quiksilver ha lanciato un marchio sussidiario Roxy, che produce abbigliamento da surf da donna. Fin dall'inizio, il marchio sussidiario ha guadagnato popolarità. Nel 1996, l'azienda ha iniziato a produrre abbigliamento per gli sport invernali, nel 1997 ha acquistato un produttore di snowboard - Mervin. Questo rapido sviluppo consente a Quiksilver Inc. nel 1998 per entrare nella Borsa di New York. Nel 2000, Quiksilver firma un contratto con la leggenda dello skateboard Tony Hawk, insieme creano il marchio di abbigliamento Hawk. Nel 2004, l'azienda acquista DC Shoes, un leggendario per gli appassionati di sport estremi.

Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da negozio da spiaggia a marchio globale

Foto: Quiksilver

Oltre a creare nuovi marchi e sponsorizzare atleti, Quiksilver organizza numerose competizioni ed eventi e realizza film sotto i suoi auspici. Nel 2005, l'azienda ha aperto una fondazione di beneficenza che sostiene progetti per l'ambiente, l'istruzione, la sanità e i giovani. Nel 2006 è stato pubblicato il libro Mountains and Waves, The History of Quiksilver, in cui è possibile vedere uno sguardo allo sviluppo del marchio dall'interno.

Oggi, l'azienda globale viene ribattezzata Boardriders, ma il marchio Quiksilver rimane al suo interno, e con esso la grande società sportiva include e altri marchi: Roxy, DC Shoes, Element, Von Zipper, RVCA, XCEL e Billabong.

Quest'anno Quiksilver celebra il suo 50 ° anniversario e in onore di questo, il marchio ha rilasciato una collezione 50 Years of Adventure , già disponibile nei negozi.
Durante tutto l'anno, il marchio ricorderà i suoi modelli iconici associati a date importanti nella storia del surf, dello skateboard e dello snowboard in capsule collection selezionate.

Messaggio precedente Per essere in tempo per tutto. Principali eventi di fine estate
Post successivo Come per la figura. Le bellezze più atletiche su Instagram