Reebok: dalle sneakers con chiodi alla tecnologia innovativa nel mondo dello sport

La moderna industria della moda sportiva è in continua evoluzione e nuovi marchi stanno entrando nel mercato. Ma tra un numero enorme di aziende, i veri veterani della loro attività rimangono al meglio. Uno di questi è Reebok , un'azienda che esiste da 125 anni.

Alla fine del XIX secolo, Joseph William Foster non pensava nemmeno di poter diventare famoso grazie a creazione di scarpe sportive. Voleva solo correre e ha deciso di farne un paio in cui sarebbe stato conveniente percorrere chilometri. Ma la sua produzione andò oltre il laboratorio Bolton e raggiunse una scala globale.

Inizio della produzione: appartenenza al club di corsa e scarpe da ginnastica con chiodi

Formalmente, la storia di Reebok iniziò nel 1895. Poi Joseph Foster, un residente della piccola città inglese di Bolton, si è lasciato trasportare dalla corsa. È entrato a far parte del club locale di Primrose Harriers e adorava la formazione.

Insieme al desiderio di Foster di mostrare buoni risultati, si è risvegliato il desiderio di acquistare scarpe speciali per l'allenamento. Sfortunatamente, la produzione di modelli da corsa era poco sviluppata in quel momento. Il prodotto non era della migliore qualità ed era offerto in un piccolo assortimento. Poi Joseph, che di mestiere faceva il calzolaio, prese la decisione ovvia di fare da solo le scarpe da ginnastica. Correttamente dicono: tutto geniale è semplice!

Nello stesso anno, l'uomo ha creato le prime scarpe da corsa Foster. La loro suola era dotata di più chiodi per una migliore trazione: sostituivano le tacchette moderne.

Reebok: dalle sneakers con chiodi alla tecnologia innovativa nel mondo dello sport

J.W. Foster

Foto: facebook.com/AlfieShrubb/

Già all'inizio del XX secolo, Joseph era strettamente impegnato nella sua produzione di scarpe per la corsa e la sua l'azienda si chiamava J. 'W. Foster & Co . Le sneakers sono state realizzate rigorosamente per ordine dell'atleta dopo aver preso le misurazioni individuali.

Reebok: dalle sneakers con chiodi alla tecnologia innovativa nel mondo dello sport

Puma e adidas: le loro fabbriche sono dall'altra parte della strada ei fondatori sono parenti fratelli

Non sai molto dei tuoi marchi sportivi preferiti. Sono molto più vicini l'uno all'altro di quanto sembri.

Reebok: dalle sneakers con chiodi alla tecnologia innovativa nel mondo dello sport

10 regole universali: come scegliere una scarpa da corsa e sbagliare

Riduzione al minimo del rischio di infortuni e miglioramento delle nostre prestazioni atletiche.

Primi successi: vittoria di Alfred Schrabb, Olimpiadi del 1924 e innovazioni di produzione

Per il nuovo marchio 1904 fu una vera svolta. Il corridore Alfred Schrabb ha vinto la gara di 10 miglia (circa 16,1 km) in un record di 50 minuti e 40 secondi all'epoca. Alla competizione di Glasgow, l'atleta è finito in J. 'W. Foster & Co.

Reebok: dalle sneakers con chiodi alla tecnologia innovativa nel mondo dello sport

Alfred Schrabb

Foto:Getty Images

Nel 1906, Foster ebbe figli e, sebbene non fossero ancora commessi di negozio, suo padre ribattezzò la società J.W. Foster & Sons . Tre anni dopo, l'inventore ha sviluppato tecnologie che hanno permesso alla sua preoccupazione di diventare unica nel Regno Unito. Joseph ha inventato una scala di taglie speciale, grazie alla quale gli atleti non dovevano adattarsi. Ora potrebbero inviare al master un pezzo di carta con un'impronta delineata e i parametri specificati.

Secondo l'innovazione è stata la creazione di collezioni per diversi tipi di corsa. Ad esempio, per l'allenamento su terreni accidentati, Foster ha offerto scarpe con cinturini stabilizzatori della caviglia e per le corse a ostacoli, scarpe con tacchi a spillo. Successivamente, l'azienda iniziò a produrre attrezzature per calcio, rugby, boxe e altre discipline.

A questo ritmo, negli anni '30, l'azienda di Joseph aveva acquisito prestigio nel Regno Unito. Significativo è stato anche il fatto che Harold Abrahams , il campione olimpico di 100 metri sprint nel 1924, ha affermato che le scarpe di Foster lo hanno aiutato a correre più veloce in un inizio importante.

Reebok: dalle sneakers con chiodi alla tecnologia innovativa nel mondo dello sport

Harold Abrahams vince le Olimpiadi del 1924 in Francia

Foto: Jewish Chronicle / Heritage Images / Getty Images

Nuovo nome e trasferimento nelle mani degli Stati Uniti

Nel 1933 Joseph Foster morì. Nonostante il fatto che il marchio sia passato nelle mani sicure dei suoi figli, i nipoti - Joseph e Jeffrey - si sono rivelati i più originali e rivoluzionari nel settore della moda sportiva.

È interessante notare che l'attuale co-proprietario di Reebok si chiama anche Joseph William Foster. È addirittura nato lo stesso giorno del suo leggendario nonno, il 18 maggio.

I fratelli non arrivarono subito al nome moderno. Inizialmente hanno ribattezzato l'azienda in Mercury Sports Footwear perché è stata rilasciata la nuova scarpa Mercury. Ma nel 1960 il mondo aveva sentito la parola Reebok . A proposito, tradotto dall'afrikaans, rhebok è un'antilope capriolo dai piedi veloci, un bellissimo animale con le corna affilate.

Negli anni successivi l'azienda sviluppa le sue attività in Europa e nel 1979, grazie agli sforzi del suo distributore Paul Fireman, apre negli Stati Uniti. Quest'uomo aveva una sottile percezione del tipo di prodotto di cui gli americani avevano bisogno. A causa del boom dell'aerobica, Reebok ha lanciato per la prima volta il Freestyle and Princess tutto al femminile. E per diffondere il marchio tra gli appassionati di fitness, Fireman ne ha regalati un paio ad ogni istruttore. Gli allenatori contemporaneamente fecero pubblicità e ricevettero una percentuale.

Lo spirito imprenditoriale di Paul lo aiutò a comprare l'azienda dai fratelli Foster ea consolidare tutte le divisioni sotto il tetto della Reebok International Ltd a Boston. CompanHo guadagnato un'immensa popolarità, ho iniziato la produzione di massa di abbigliamento e accessori e ho potuto competere con Nike.

Reebok: dalle sneakers con chiodi alla tecnologia innovativa nel mondo dello sport

Quiksilver: 50 anni sull'onda. Da Beach Shop a Global Brand

Hanno creato i primi pantaloncini da surf, sono stati i primi a ingaggiare gli ambasciatori degli atleti e hanno iniziato a fare film. Nessuno lo ha mai fatto prima.

Reebok: dalle sneakers con chiodi alla tecnologia innovativa nel mondo dello sport

8 marchi sportivi che pronunciamo male

Salva questo elenco per non sembrare stupido all'estero.

Più moderno: riprogettazione del logo e tecnologia innovativa

Il logo Reebok ha ancora la bandiera britannica è rimasta. Il segno vettoriale è apparso solo nel 1993, quando il Regno Unito ha introdotto una legge che vieta l'uso di simboli nazionali nella pubblicità. Anche se, se ci provi, puoi trovare il modello Reebok Classic con una bandiera anche adesso.

Era Gli anni '90 hanno portato al marchio molte idee e scoperte. Ad esempio, è stato in questo momento che è stata aperta una divisione in Russia, è stato sviluppato il programma sanitario Slide Reebok e è stata creata la tecnologia Instapump. È diventata un vero successo. Jackie Chan adorava questa sneaker leggera con un design slip-on futuristico!

Acquisizione di Adidas

Nel 2006 l'azienda è stata acquistata dal colosso tedesco adidas. L'accordo si è rivelato vantaggioso per entrambe le parti, poiché Reebok si è data completa libertà di azione. Ora il marchio si sta attivamente sviluppando in tutto il mondo e soddisfa i clienti con luminose campagne pubblicitarie con atleti, modelli, attori e artisti famosi. Ad esempio, con Conor McGregor, Gigi Hadid, Natalie Emmanuel e Cardi B. Alla fine dello scorso anno, Reebok ha chiuso le prime dieci società più costose al mondo.

Reebok: dalle sneakers con chiodi alla tecnologia innovativa nel mondo dello sport

Milioni di aziende ... o più? I 10 marchi sportivi più costosi

Se Nike e adidas non hanno lasciato questa classifica per molto tempo, allora alcune aziende ci sono per la prima volta.

Messaggio precedente Quando ti incontrerai, lo porterai a termine. Grandi eventi sportivi a gennaio
Post successivo Aziende che valgono un milione ... o più? 10 marchi sportivi più preziosi