Live con Cesare Maestri, si conferma campione Italiano di Corsa in Montagna

Correre non è dannoso: come vivere fino a 100 anni e stabilire un record di corsa

Julia Hurricane Hawkins e Orville Rogers hanno dimostrato che raggiungere i tuoi obiettivi atletici è possibile a qualsiasi età. Durante gli ultimi USATF Masters Indoor Championships, sono stati in grado di battere diversi record mondiali nella corsa contemporaneamente. Sembrerebbe essere una storia comune, tranne per il fatto che Julia ha 102 anni e Orville ha 100 (!) Anni. Hanno stabilito il record mondiale per gli atleti dai 100 anni in su. Orville è riuscita a correre 60 metri in 19,13 secondi, mentre Julia ha coperto la stessa distanza in 24,79. Ma non si sono fermati qui.

Julia Hurricane Hawkins, 102 anni

, 102 anni è la più anziana atleta femminile nella storia del campionato USATF. Hawkins in seguito ha ammesso di aver persino saltato il suo sonnellino pomeridiano per il bene di queste competizioni.

Il suo amore per lo sport è iniziato con una bicicletta. Ha guidato per molti anni in bicicletta fino a quando, all'età di 100 anni, ha deciso di partecipare a una gara di corsa. A quanto pare, per una buona ragione.

Hawkins ammette che alla sua famiglia piace molto quello che fa.

L'anno scorso Hawkins è riuscita anche a stabilire un nuovo record mondiale per la sua età: ha corso la distanza di 100 metri a un evento sportivo in Louisiana in 40,12 secondi.

Orville Rogers, 100 anni

Orville Rogers ha stabilito due record mondiali nella sua fascia d'età, correre per 60 metri in 19,13 secondi.

Anche un atleta di 100 anni è stato in grado di coprire la distanza di 400 metri in 4.16.90 e ha anche stabilito un record mondiale.

Orville è di Dallas, era un pilota di bombardieri durante la seconda guerra mondiale, e anche ha lavorato come pilota di linea.

Quando aveva 50 anni, lesse il libro del dottor Kenneth Cooper Aerobics. È stato dopo aver letto il libro che l'atleta 100enne si è ispirato e ha deciso di iniziare a correre. E ora da 50 anni continua e stabilisce anche record mondiali. Prima di correre, praticava anche sport: al college usava cerchi in metallo e volteggiava con l'asta.

Rogers ha anche preso parte al campionato di corsa lo scorso anno. Poi, proprio sul traguardo, è riuscito a battere il suo avversario letteralmente di 0,05 secondi.

Orville ammette che gli piace allenarsi e correre.

L'anno scorso, il corridore centenario ha pubblicato il libro Running Man, dove parla non solo di corsa e dei suoi record mondialidah, ma anche dei tempi in cui ero un pilota.

Festival del Pensare - La via Francigena toscana - edizione 2018

Messaggio precedente Al ritmo della corsa. Cosa sono le maratone e come raggiungerle
Post successivo Il tuo primo inizio: piano di allenamento per prepararti alla gara di 10 km