Superfood: un vantaggio o uno spreco di denaro?

Oggigiorno si presta sempre più attenzione al cibo sano. Nuovi prodotti con prestazioni impressionanti compaiono regolarmente sugli scaffali dei negozi. Potresti aver già sentito il termine superfood. È un prodotto contenente vitamine e sostanze nutritive estremamente preziose.

Cos'è il superfood?

In generale, il superfood difficilmente può essere attribuito a un gruppo di alimenti separato, quindi è piuttosto un termine di marketing per prodotti più o meno benefico per la salute. Questi prodotti sono un incrocio tra cibo e integratore alimentare. Molto spesso sono di origine vegetale e possono migliorare la qualità della dieta. Si tratta, ad esempio, di bacche e semi essiccati, radici e foglie, polveri ed estratti ricchi di vitamine, minerali, antiossidanti, fibre, sostanze fitochimiche e vari tipi di acidi utili.

Qual è la differenza dagli integratori alimentari?

Gli integratori sono sviluppati in laboratori sterili. Mentre i supercibi crescono da soli da diverse migliaia di anni. Sono stati in grado di attirare l'attenzione su se stessi sull'onda della passione universale per uno stile di vita sano. Sono stati notati non solo da appassionati di uno stile di vita sano, atleti o vegetariani, ma, ovviamente, da professionisti del marketing.

Perché i supercibi sono diventati popolari?

Per la prima volta, crudisti e vegani hanno iniziato a parlare di supercibi: stavano cercando di trovare prodotti che potessero sostituire il cibo di origine animale. Poi il famoso nutrizionista, promotore del movimento dei cibi crudi, David Wolfe, scoprì in tutto il mondo fave di cacao, alghe spirulina, bacche di goji e acai. La notizia si è rapidamente diffusa in tutto il mondo con lo slogan sentirsi meglio, sembrare più giovane, vivere più a lungo. Così, la tendenza ai prodotti naturali, supportata dal superfood biologico sulla confezione, ha suscitato grande interesse tra gli acquirenti, che hanno aumentato le vendite più volte. L'Unione Europea ha persino introdotto una legge che regola l'uso del termine sui prodotti.

Il rovescio della medaglia dei supercibi

Al momento, non si sa ancora esattamente quanto sia vera la ricerca e se questi supercibi siano davvero così utili per l'uomo ... Il mondo occidentale assimila tali sostanze nutritive peggio, ad esempio, delle persone che sono geneticamente predisposte a questo. Ci sono garanzie che il risultato del consumo di supercibi sarà quello previsto? Inoltre, il corpo può reagire a loro in modi diversi: allergie, nausea o problemi digestivi. Ricorda, i supercibi sono solo un supplemento al cibo, non un sostituto. L'importante è seguire una dieta equilibrata.

I supercibi più famosi

Bacche di Goji: Bacche rosso vivo che sembrano uvetta dura. Sono noti per le loro proprietà antietà e toniche e sono ricchi di vitamina C., polisaccaridi e amminoacidi. Cresce principalmente in Asia, Mongolia e America centrale.

Semi di chia : I semi assomigliano ai semi di sesamo, contengono acidi grassi essenziali e antiossidanti. Inoltre, la chia è ricca di ferro, vitamine, minerali, zinco e potassio. Sono spesso usati nei budini e come sostituti delle uova nei dessert vegani.

Alga Spirulina: La microalga blu-verde Spirulina contiene vitamina B12 e proteine. Ora vengono create fattorie speciali per riprodurlo.

Fave di cacao: il più famoso dei supercibi, perché la maggior parte dei prodotti di cioccolato sono realizzati con questa materia prima. Le fave di cacao sono apprezzate per il loro alto contenuto di ferro, magnesio e antiossidanti. Sono spesso aggiunti grezzi a barrette energetiche e frullati.

Bacche di Acai: piccole bacche viola scuro contenenti antiossidanti, acidi grassi, vitamine, minerali e fibre. Gli scienziati credono seriamente che con l'aiuto di questa bacca puoi prolungare la bellezza, la salute e la giovinezza. Sfortunatamente, tuttavia, non può essere consegnato fresco, quindi viene congelato, sublimato o in polvere prima del trasporto, che di solito viene aggiunto a yogurt, dessert e cocktail.

Fagioli e cereali integrali: i fagioli sono una fonte di proteine ​​a basso contenuto di grassi e fibre insolubili e i cereali integrali, a differenza di quelli lavorati, non sono privi di importante per la normale digestione delle fibre. Come i fagioli, contengono proteine, vitamine, minerali e antiossidanti.

Cavolo nero: questo cavolo ha un'incredibile quantità di nutrienti: vitamine A, C e K, fibre, calcio e minerali.

Patata dolce: o patata dolce. Contiene fibre e quantità elevate di vitamina A. Non richiede l'aggiunta di sale, burro o panna durante la preparazione: ha un sapore piuttosto brillante.

Messaggio precedente La colpa è dei greci: come apparivano le sedie a dondolo?
Post successivo Cosa succede al tuo corpo se smetti di fare esercizio?