Affrontare il mare grosso

La forza del vento: cosa devi sapere per andare in mare a vela

Il co-fondatore della scuola di yacht Wind Force Alexander Skolkov ha raccontato al campionato come puoi iniziare il tuo allenamento alla scuola dei capitani.

- Come e quando è apparsa la scuola Forza del vento?
- L'organizzazione Wind Force è apparsa molto tempo fa, circa 9 anni fa. Maxim Pinigin, fondatore del Museum of Soviet Slot Machines, insieme ai suoi amici ha iniziato a fare regate per conto proprio. Hanno viaggiato in una grande compagnia nel Mediterraneo, hanno preso barche, le hanno gestite personalmente e hanno organizzato vari eventi lì. All'inizio gli eventi erano chiusi, ma nel tempo l'Eolico è cresciuto e ha iniziato a collaborare con un numero di persone molto più ampio.

- Hai iniziato a condurre lezioni e sostenere esami?
- All'inizio non era tutto così, ragazzi esperti iniziarono a formare i loro amici, che volevano anche diventare capitani, e li mandarono a sostenere gli esami alle scuole partner che avevano le licenze. Quindi la stessa Wind Force ha ricevuto una licenza. Sono entrato a scuola un po 'più tardi, quando Max e io ci siamo incontrati e abbiamo capito che stavamo facendo la stessa cosa. A quel tempo avevo la mia piccola organizzazione, aveva il potere del vento. Abbiamo deciso di unire le nostre risorse e di mantenere il titolo.

La forza del vento: cosa devi sapere per andare in mare a vela

Foto: Wind Force

- Chi insegna a scuola? Ci sono restrizioni o chiunque può studiare?
- C'è un ragionevole limite di età, non vengono rilasciate patenti a persone troppo giovani così come il diritto di guidare un'auto. Non ci sono altre restrizioni. Al contrario, cerchiamo di far capire che lo yachting è alla portata di tutti, e non è assolutamente necessario che questo diventi un vero capitano con un pappagallo in spalla. Abbiamo molte ragazze capitane e stiamo cercando di introdurre questa immagine nella coscienza di massa per sradicare il mito che non siano affari di donne.

- È possibile fare un viaggio da soli dopo la scuola ?
- La formazione consiste in un corso teorico e un esame pratico. La pratica è una settimana di lezioni con un istruttore da qualche parte nel Mediterraneo. Un piccolo gruppo (circa 6 persone) se ne va e ogni giorno qualcuno diventa condizionatamente un capitano. Lo chiamiamo capitano dei giocattoli. Se superi l'esame con successo, ti verrà rilasciata una licenza di capitano internazionale. Con loro, puoi tranquillamente intraprendere un viaggio. Certo, per la prima volta, è meglio scegliere una regione più facile, dove non ci sono condizioni o venti difficili. Ma con ogni viaggio arriva esperienza e nel tempo puoi scegliere regioni leggermente più strane o più pericolose.

La forza del vento: cosa devi sapere per andare in mare a vela

Foto: forza del vento

- Ci sono punti a cui i principianti dovrebbero prestare attenzione?
- Molti neofiti hanno una cosa in comune: sono troppo desiderosi di combattere. Pensano che otterranno rapidamente la patente, in cinque minuti partiranno per un viaggio e domani potranno fare il giro del mondo. L'esperienza si accumula piuttosto lentamente, le abilità vengono solo blaA causa della formazione numerosa e costante, questo deve essere compreso. Pertanto, è molto buono se, prima di venire a scuola, in modo da avere già l'esperienza di viaggiare non come capitano o capo ufficiale, ma come membro ordinario della squadra. Nella nostra scuola puoi iscriverti a qualsiasi viaggio e dire al capitano che vorresti studiare. Tutti i nostri capitani risponderanno volentieri alla tua richiesta, saranno solo lieti di delegare parte del lavoro a qualcuno, mentre insegnano il processo.

- Quali qualità devi possedere per diventare un buon capitano?
- Chiunque può diventare un capitano, ma un buon capitano si distingue per qualità come la capacità di assumersi la responsabilità di tutti, prendere decisioni rapide e valutare con sobrietà la propria forza. Un buon capitano è sempre in grado di distinguere le capacità che possiede da quelle che vorrebbe avere, ma non è ancora pronto. A volte è più facile non lasciare il porto turistico con vento forte e, possibilmente, turbare la tua squadra con questa decisione, piuttosto che uscire e trovarti in condizioni che non puoi sopportare.

La forza del vento: cosa devi sapere per andare in mare a vela

Foto: forza del vento

- Una persona con un piccolo reddito può permettersi la nautica da diporto?
- Cerchiamo di renderlo il più accessibile e democratico possibile. Se vai ai nostri corsi di formazione nella regione di Mosca utilizzando il sistema di abbonamento, costerà circa 1.700 rubli per allenamento. Costa più o meno lo stesso allenarsi in piscina con un allenatore. Se parliamo di outbound yachting, anche qui cerchiamo di mantenere uno dei prezzi più bassi del mercato. Una delle nostre regate può costare 500 euro. Certo, questo aggiunge il costo dell'aereo e del cibo, ma in generale, questo è l'importo che può permettersi una persona con un reddito medio.

- È possibile studiare in Russia o andare necessariamente all'estero?
- Ci sono due punti da considerare qui: c'è lo yachting sportivo e c'è la crociera. Puoi studiare nautica sportiva in Russia, proprio qui, nella regione di Mosca. Vieni al bacino e ti alleni almeno tutto il giorno. Abbiamo già allevato molti giovani corridori di talento che ora si combattono a distanza. Ma questi corsi di formazione non danno alcun diritto. Per quanto riguarda la nautica da crociera, qui sei formato, poi ti vengono dati i diritti di classe internazionale e vai in barca a vela. Può anche essere addestrato in Russia. Non conduciamo una tale pratica, ma ci sono scuole che la fanno. Puoi fare uno stage a Vladivostok, in Crimea o non lontano da San Pietroburgo. Ma tale formazione ha uno svantaggio: i diritti di classe internazionale che ricevi non funzionano in Russia. Il sistema internazionale con cui tutte queste scuole sono certificate non è amico della Russia, quindi se hai intenzione di prendere una barca da qualche parte all'estero, allora è meglio sostenere l'esame da qualche parte nel Mediterraneo. Tuttavia, capirai meglio le condizioni, il traffico sull'acqua, la disposizione dei porti turistici in cui devi ormeggiare, navigaresegni, ecc.

La forza del vento: cosa devi sapere per andare in mare a vela

Foto: forza del vento

- Dove puoi navigare in Russia?
- Ci sono molti di questi posti in Russia. Puoi navigare nel Mar d'Azov, nel Mar Bianco e nel Golfo di Finlandia. Puoi camminare nel Mar Nero in Crimea o Sochi. Puoi provare a camminare da Sochi alla Turchia o oltre. A Vladivostok è molto frequentato lo yachting, c'è un enorme Seven Feet Yacht Club, che ospita molte regate di alta classe. La prossima estate abbiamo in programma di fare un viaggio da Vladivostok in Giappone e ritorno. C'è una piccola regata sul lago Baikal chiamata Baikal Sailing Week, che è anche piuttosto ricca di yacht. Questo elenco può essere continuato per molto tempo, molti diportisti viaggiano lungo i fiumi, si allenano sui bacini idrici in tutta la Russia, qualcuno traghetta le barche dalla Finlandia a Sochi attraverso il nostro intero sistema fluviale, qualcuno va a Solovki, qualcuno nel Mare di Barents. Ma in Russia non c'è praticamente industria dello yacht: non ci sono porti turistici confortevoli, non ci sono posti dove si può noleggiare uno yacht, non ci sono sistemi attraverso i quali questo yacht può essere trovato. E questo, ovviamente, crea grandi difficoltà. Ma, nonostante loro, la nautica in Russia continua a svilupparsi gradualmente.

- Lo sport nautico ha una stagione?
- In Russia c'è. Dura approssimativamente da maggio a ottobre. Il resto del tempo fa solo freddo. Ma nella stagione fredda, puoi pedalare molto dove: in Turchia, Isole Canarie, Caraibi, Tailandia. Quindi, se hai soldi per i viaggi aerei, la nautica da diporto non ha stagionalità.

- C'è bisogno del tuo yacht?
- Ne hai bisogno solo se vuoi viaggiare in tutto il mondo. La maggior parte dei capitani e delle persone che sono costantemente impegnate nella nautica da diporto non hanno i propri yacht. L'intero sistema è sviluppato in modo tale da poter sempre trovare una barca che può essere noleggiata. Hai bisogno della tua barca solo se vuoi collegare la tua vita con una permanenza permanente su di essa, perché richiede molta cura e denaro. Se non viaggi più di 5 volte all'anno, non hai bisogno della tua barca.

Barca a vela: la nomenclatura.

Messaggio precedente Trova la tua forza: la prima corsa a ostacoli sulla pista olimpica
Post successivo Sfida di beneficenza: 24 ore sugli skiroll a Mosca