Festival della Mente 2019 - Dario Bressanini, Lucilla Titta

C'è tutto e non è possibile ingrassare. Gli scienziati hanno scoperto il gene della magrezza

Ci sono persone felici nel mondo che non possono negarsi nulla in termini di cibo. Ce ne sono pochi: solo l'1% della popolazione. Queste persone hanno alcune mutazioni nel gene della magrezza. Questa è la conclusione raggiunta da un team internazionale di scienziati dell'Accademia austriaca delle scienze e dell'Università della British Columbia.

Qual è il gene della magrezza?

La ricerca che può aiutare le persone a combattere l'obesità, gli scienziati stanno già conducendo lungo. Uno degli ultimi pubblicati sulla rivista Cell .

Un team internazionale di luminari della scienza ha esaminato il database genetico della biobanca estone di oltre 47mila campioni. Tutti questi campioni sono stati prelevati da persone magre e metabolicamente sane di età compresa tra 20 e 44 anni. Questi campioni sono stati confrontati con i dati di studi clinici su persone sane di peso normale.
Di conseguenza, gli scienziati hanno identificato una variante del gene ALK, che hanno anche chiamato gene della magrezza. La sua mutazione nel corpo delle persone magre consente loro di mangiare tranquillamente tutto ciò che il loro cuore desidera e in generale di non preoccuparsi del proprio peso. Sicuramente non saranno in grado di ingrassare e non hanno bisogno di dieta, andare in palestra e contare le calorie.

Ci sono solo l'1% di queste persone nel mondo.

In effetti, il gene ALK esiste da molto tempo, ma una delle sue mutazioni si trova solo in persone magre e non si trova a peso normale.

C'è tutto e non è possibile ingrassare. Gli scienziati hanno scoperto il gene della magrezza

Foto: istockphoto .com

Topi magri: come è stata condotta la ricerca?

Per confermare la loro teoria, gli scienziati hanno condotto una ricerca su topi di laboratorio. I roditori con una carenza del gene ALK scompongono più velocemente i grassi e bruciano più calorie.

I topi sono stati nutriti con abbondanti cibi grassi, come i loro parenti, sui quali non sono stati eseguiti esperimenti genetici. I topi normali hanno rapidamente guadagnato peso ei roditori genetici sono rimasti dello stesso peso di prima dell'esperimento.

Secondo i ricercatori, il gene è espresso nel cervello, regola la quantità di grasso nel corpo. Ma gli esperimenti sull'uomo non sono stati fatti. Ecco perché è impossibile affermare in modo inequivocabile che il gene ALK è la causa della magrezza, ma le sue varianti sono sicuramente associate a un peso ridotto.

C'è tutto e non è possibile ingrassare. Gli scienziati hanno scoperto il gene della magrezza

Foto: istockphoto.com

La cura miracolosa è uno stile di vita sano

È possibile disabilitare o bloccare parzialmente un gene negli esseri umani per regolare l'obesità? In teoria sì. In pratica, come già accennato, tali esperimenti non sono stati effettuati.
Forse questo particolare studio diventerà una vera svolta nel campo del controllo genetico del sovrappeso. Ma vale la pena aspettare che gli scienziati inventino una cura miracolosa?

È meglio prenderti cura di te stesso e fare sport. I miracoli non accadono.

Chetoni: anti-catabolici, anti-epilettici, tolgono la fame, lottano contro i tumori, ecc.]

Messaggio precedente In che modo le donne coreane perdono peso? I segreti della magrezza delle ragazze asiatiche
Post successivo La canadese Kelsey Bonas mangiava hamburger quattro volte al giorno. Ora ha perso 76 kg in un anno