Bellezza disadorna: marchi che hanno rinunciato al ritocco

Il mondo si sta gradualmente allontanando dall'adorare corpi e volti perfettamente ritoccati e senza rughe. E se le riviste patinate non sono ancora pronte per misure radicali, molti marchi di moda non hanno abusato di Photoshop da molto tempo. Vi parliamo di marchi famosi che hanno rifiutato i servizi di ritoccatori.

H&M: no photoshop

Nel 2018, il marchio svedese ha deciso di abbandonare completamente Photoshop per pubblicizzare i suoi prodotti. Da allora, hanno fotografato modelli con macchie senili, smagliature sulla pelle e capelli sulle mani.

Secondo i rappresentanti del marchio H&M, le foto senza ritocco danno ai loro clienti maggiore fiducia.

Campagna Adidas Body Positive

L'autunno 2017 è per adidas memorabile. Fu allora che uscì una campagna pubblicitaria con la modella svedese Arvida Biström, che letteralmente mostrava una bellezza naturale - con i peli sulle gambe e sulle ascelle. Né adidas né Byström si aspettavano questo tipo di feedback. Non tutti hanno apprezzato la naturalezza della modella, le sue foto hanno ricevuto migliaia di commenti negativi e alcuni utenti l'hanno persino minacciata di rappresaglie nei messaggi privati.

Aerie: costumi da bagno per tutti

Marchio americano la biancheria intima si è rifiutata di ritoccare nel 2014: la campagna pubblicitaria era accompagnata da slogan Non c'è ritocco. Il vero te è sexy. Aerie ha rivoluzionato l'industria della moda, dimostrando che non solo le modelle di Victoria's Secret possono mostrare i costumi da bagno. Da allora, il concetto del marchio non è cambiato: le ragazze nelle immagini pubblicitarie non esitano a mostrare voglie, cicatrici, rughe e cellulite.

ASOS: abbigliamento di tutte le taglie

ASOS - multibrand un negozio che ha ottenuto un notevole successo nel lavorare con il suo pubblico. Hanno creato la linea Curve con una gamma di taglie maggiorata, ei ritoccatori non cercano di nascondere le tracce di smagliature e cellulite sul corpo delle modelle. Il negozio ha anche abbandonato photoshop per la sezione costumi da bagno, dove tutti gli scatti sono presentati senza nemmeno una minima elaborazione.

È interessante notare che il marchio non sta cercando di esaltare questo o di trarre profitto dalla sua filosofia. Tale sincerità è particolarmente importante nel segmento dei negozi online, dove puoi acquistare vestiti senza provarli.

Dove: il primo nel mondo degli affari

Dove può essere giustamente considerato un pioniere nel mondo senza ritocchi. Nel 2004, il marchio ha lanciato un annuncio una campagna che dice no a Photoshop e l'ha definita una campagna per la vera bellezza. Poi è stato rilasciato il video Evolution, che descriveva gli sforzi delle società di marketing per imporre ideali irraggiungibili. L'assenza di acne, lo styling perfetto e il trucco sono considerati simboli indiscutibili di bellezza. Ma Dove ha scavato più a fondo e ha posto la domanda: cosa c'è dietro questo ideale? Per 15 anni, il marchio non ha cambiato la sua filosofia e continua a glorificare la diversità della bellezza femminile.

Messaggio precedente Contatori vuoti. Quali prodotti acquistano i moscoviti a causa del coronavirus
Post successivo Come indossare correttamente una maschera e se può proteggere dal virus