Peugeot 208 GTi 30th | Giuliano vs Paolo Andreucci: così si può vincere...

Perché è meglio correre in strada che in pista? Opinione dell'allenatore

Ogni corridore deve affrontare la questione di dove sia meglio allenarsi: per strada o in pista. E, naturalmente, l'opzione ideale per te stesso può essere trovata solo con l'esperienza. Ma abbiamo deciso di semplificare questo compito e abbiamo parlato con l'allenatore della comunità Running Pavel Kondrashev . Ha condiviso la sua opinione in merito e ha parlato di un paio di trucchi della vita per chi vuole migliorare i propri risultati.

Correre in pista vs correre per strada

Ho scelto la strada perché non ce ne sono molte tecnica di corsa distorta - nessuna fase di volo. Cioè, quando corriamo per strada, ci spingiamo attraverso il lavoro del piede. In pista sono coinvolti muscoli leggermente diversi. Eppure questa è corsa indoor: non solo non c'è aria, ma anche resistenza al vento, non siamo dipendenti dalle condizioni meteorologiche. Allora, quando decidiamo di uscire e affrontare il tempo, diventa più difficile. All'esterno, il corpo si indurisce, i corridori si ammalano meno.

Perché è meglio correre in strada che in pista? Opinione dell'allenatore

Foto: Valeria Barinova, Championship

Chi dovrebbe scegliere la pista?

La pista è migliore per chi inizia a correre, perché è meno traumatica della corsa su strada. Quando corriamo sulla sua superficie, la cadenza diventa maggiore. Più è grande, più è sicuro eseguirlo.

Cadenza è la frequenza con cui i tuoi piedi toccano il suolo mentre corri.

Ideale anche per le persone che non possono correre all'aperto. Diciamo, come adesso: abbiamo avuto un periodo di autoisolamento, molti runners non potevano allenarsi a casa, facevano solo preparazione fisica generale. Chi aveva una pista ora trova molto più facile recuperare, rimettersi in forma.

Perché è meglio correre in strada che in pista? Opinione dell'allenatore

Foto: Valeria Barinova, Championship

Un altro vantaggio delle tracce: puoi cambiare il tempo con calma, lentamente. I principianti, di regola, vengono senza orologio se non lavorano con un allenatore. Non capiscono con quale ritmo correre - iniziano subito velocemente, per questo si stancano e sovraccaricano i loro cuori. E in pista, puoi impostare un ritmo calmo, vedere il polso.

Qual è il passaggio meno traumatico da un tapis roulant a una superficie stradale?

Tutto dovrebbe essere fatto in modo fluido e graduale, non in fretta. E se andiamo fuori pista, è meglio evitare l'asfalto all'inizio. Ad esempio, puoi allenarti nello stadio Luzhniki: c'è una pista gommata lunga 2,8 km. Puoi correre su terreni accidentati, sull'erba. Questo darà meno shock alle ginocchia. Ma se ti stai preparando per la corsa su strada, ovviamente, nei tuoi allenamenti devi correre sull'asfalto in modo che le tue gambe si abituino a questa superficie.

Per i principianti, consiglio di correre su una pista in poliuretano o tartan, o su terreni accidentati. e anche sull'erba: togliti le scarpe da ginnastica e corri da qualche parte su un bel prato pulito solo con i calzini oa piedi nudi. Ecco come si allena la tecnica di corsa naturale. Il corpo non ti permetterà di correre né su tutto il piede né sul tallone, solo sul davantiparti del piede.

Perché è meglio correre in strada che in pista? Opinione dell'allenatore

Foto: Valeria Barinova, Campionato

Devo scegliere scarpe da ginnastica diverse per superfici diverse?

Le sneakers dovrebbero essere scelte in base alle caratteristiche individuali. Le giuste calzature ammortizzano e aiutano ad allineare la tua tecnica di corsa. Per loro, ti consiglio di acquistare solette sportive affilate per ogni piede. Allineeranno non solo la tecnica, ma la posizione generale del piede. Questo vale anche solo per passeggiare per la città.

In un negozio di scarpe sportive, i consulenti ti aiuteranno a scegliere il modello giusto per te, a seconda della tua pronazione. Ma non pensare che per strada hai bisogno di quelli più morbidi, sul tracciato più duro, no. La cosa principale sono le caratteristiche individuali.

Perché è meglio correre in strada che in pista? Opinione dell'allenatore

Foto: Valeria Barinova, Campionato

La preparazione è diversa fare jogging su un tapis roulant, dal prepararsi all'esercizio all'aperto?

Sì, ma solo con la marcia. Nella bella stagione indossiamo scarpe da ginnastica, pantaloncini, una maglietta fuori, proprio come in pista. Ma quando fa freddo, devi vestirti a strati: biancheria intima termica, una camicetta leggera e una giacca a vento, pantaloni caldi. In inverno corriamo con calzini lunghi per non raffreddare il tendine d'Achille. Sul tapis roulant, scegliamo l'attrezzatura in modo che sia comoda e in modo che non si surriscaldi.

Ma il riscaldamento non è diverso. Possiamo fare un leggero riscaldamento e stretching delle articolazioni prima di correre. Devi terminare l'allenamento con uno stretching statico: leggero, calmo.

Perché è meglio correre in strada che in pista? Opinione dell'allenatore

Foto: Valeria Barinova, Championship

Quali esercizi puoi fare per migliorare la tua tecnica?

Se stiamo correndo su un tapis roulant, il piede praticamente non funziona, dobbiamo dedicare più tempo a determinati esercizi: sollevamenti del piede, esercizi su una piattaforma a gradini, salti corda per saltare. Ma non dimenticare la forma fisica generale: devi fare regolarmente esercizi per rafforzare la schiena e gli addominali.

Quando ci alleniamo per strada, includiamo esercizi di corsa speciali nel riscaldamento:

Palloni

Perché è meglio correre in strada che in pista? Opinione dell'allenatore

Foto: Valeria Barinov, Championship

Salta in primo piano piedi e spingere verso l'alto a scapito della stessa fermata. Andando avanti.

Correre con un sollevamento dell'anca alto

Perché è meglio correre in strada che in pista? Opinione dell'allenatore

Foto: Valeria Barinov, Championship

L'anca si alza di circa 80-85 gradi. Tra la coscia e la parte inferiore della gamba - 90. E anche tra la parte inferiore della gamba e il piede è di 90 gradi. È importante che il corpo sia inclinato in avanti. Le mani funzionano come durante la corsa: sono fissate nell'articolazione del gomito e si muovono solo nella spalla. Il gomito viene tirato indietro per allungare i muscoli intercostali. Dona anche un po 'di intensità. Il piede è posizionato quasi davanti al petto, cioè il corpo dovrebbe essere sempre diretto in avanti.Atterriamo sull'avampiede.

Alza il piede

Perché è meglio correre in strada che in pista? Opinione dell'allenatore

Foto: Valeria Barinova, Championship

Uno degli esercizi più semplici che rinforza non solo i piedi, ma anche gli stinchi e le caviglie. Dovrebbe essere ripetuto 20 volte in tre serie. Il vantaggio di questo esercizio è che puoi farlo ovunque, ma è più comodo sulle scale.

Come trovare l'allenamento più adatto a te | Filippo Ongaro

Messaggio precedente Cos'è il taping e come può aiutare il corpo?
Post successivo Una mela da un melo: come sono ora i figli di atleti famosi